Irrinunciabile finale di ogni pasto il dolce al cucchiaio…
In una variante piacevolmente esotica questa versione del tradizionale dessert casalingo acquista una freschezza inaspettata, eliminando mascarpone, cacao e caffè in favore di robiola e tè verde…

Ingredienti
4 pacchetti di pavesini
una bustina di tè verde
350 gr di robiola fresca
la punta di un cuchiaino di cannella in polvere
2 cucchiai da tavola di miele di acacia
150 gr di acqua
15 gr di zucchero di canna
la scorza grattugiata di un limone non trattato
una manciata di pistacchi al naturale tritati

Procedimento
In un pentolino versiamo lo zucchero e l’acqua e facciamo sciogliere a fuoco lento, uniamo il tè verde mescoliamo bene spegniamo e lasciamo raffreddare. Una volta freddo lo filtriamo con un colino a maglia fine e teniamo da parte.
In una ciotola raccogliamo la robiola e il miele e la lavoriamo con un cucchiaio di legno fino a renderla liscia ed omogenea. Profumiamo con la cannella e la scorzetta di limone grattugiata e continuiamo a mescolare.
Con l’aiuto di un coppapasta di 5 cm di diametro tagliamo i pavesini tenendo da parte gli angoli che ci serviranno per decorare alla fine il nostro dolce.
Bagnamo i pavesini nel tè verde e li sistemiamo sul fondo di 6 coppette, versiamo la crema dentro un sac a poche e facciamo tre strati alternando pavesini e crema.
A parte tritiamo i pistacchi, decoriamo l’ultimo strato con gli scarti di pavesini tenuti da parte bagnandoli leggermente nel restante tè e formiamo un fiore, guarniamo con il trito di pistacchi e passiamo in frigo qualche ora prima di servire..
Ed ecco il nostro insolito dessert…

Un vero lusso per i palati più esigenti!!!
Alla prossima golosità
Francesco

Annunci