La frittata invernale di riso domenica, Gen 31 2010 

Cari Amici… Oggi affacciandomi fuori ho avuto una bella sorpresa, il tutto era coperto da una coltre bianca “La neve”…
Siamo in pieno Inverno e non c’è nulla di meglio che lasciarsi sedurre dai profumi invernali, dai sapori decisi e delicati al tempo stesso, come quelli che Vi propongo in questa frittata di riso da portare in tavola e gustare con i propri cari!!!

Ingredienti: per 4 persone
500 gr di latte
150 gr di riso
40 gr di funghi porcini secchi
20 gr di parmigiano
6 tuorli
6 albumi
40 gr di burro
sale e pepe Q.b.

Procedimento:

Mettiamo a bagno i funghi secchi in una tazza con acqua tiepida.
Nel boccale asciutto e pulito inseriamo il grana a pezzetti e tritiamo 15 sec vel. 10 e mettiamo da parte.
Con un pezzetto di scottex puliamo il boccale da eventuali residui di grana.
Dividiamo i tuorli dagli albumi e versiamo quest’ultimi nel boccale con la farfalla inserita e un pizzico di sale (per far si che non smontino dopo) montiamo a neve ferma 6 min. 37° vel 4 senza misurino perchè devo inglobare aria.
Togliamo dal boccale gli albumi montati e li passiamo in frigo fino al momento dell’utilizzo.
Accendiamo il forno a 200°.
Senza lavare il boccale versiamo dentro il latte e portiamo a bollore 7 min. 100° vel 1, passato questo tempo versiamo il riso a pioggia e cuociamo 17 min. 100° vel soft antiorario, quando mancano 4 min. alla fine strizziamo i funghi e li aggiungiamo al riso, lasciamo riposare 5 min. nel boccale.
Aggiungiamo adesso al riso il burro, le uova e il grana mantechiamo 1 min. vel 2 antiorario, tiriamo fuori dal frigo gli albumi montati e incorporiamoli aiutandoci con la spatola dal basso verso l’alto per non smontarli.
Imburriamo una teglia da 22 cm di diametro, versiamo al suo interno il composto di riso e uova, livelliamo con la spatola e inforniamo nella parte centrale del forno a 200° per 20 min.
Sforniamo, rovesciamo la nostra “frittata” in un piatto da portata e serviamo!!
Il piatto e pronto!!


-0-
Buon appetito a tutti!
Francesco

Torta alla frutta con base di pan di spagna sabato, Gen 30 2010 

Ciao A tutti!!
dopo aver fatto il Pan di Spagna veloce ho deciso di fare una torta…direte chi fa il compleanno? ma naturalmente nessuno!!!
Per fare un dolce per così dire compliato…(scherzo), non bisogna necessariamente aspettare qualche evento particolare…basta solo mettersi all’opera e poi si sa col bimby è tutto più facile no???
Seguitemi….

Ingredienti:
1 dose di Pan di Spagna veloce
1 dose di Crema pasticcera
Frutta a piacere secondo i vostri gusti

Procediemnto:
Ho imburrato e infarinato una teglia del diametro di 24 ho preparato il pan di Spagna come spiegato QUI una volta versato l’impasto nello stampo ho infornato a 160° per 30 min.
Dopo ho preparato la crema pasticcera ho messo tutti gli ingredienti nel boccale 9 minuti 80° vel 4 il risultato una crema pasticcera vellutata e deliziosa…
Una volta che la crema è fredda procediamo con la composizione della torta.
Prepariamo la bagna con 100 gr di mandarinetto e 100 gr di acqua e sbagnamo la base di spagna
dopo versiamo sopra la crema pasticcera livellandola con la spatola del bimby inumidita d’acqua e procediamo con l’allestimento di frutta. Sbucciamo 3 kiwi e li tagliamo a fettine e li distribuiamo a cerchio partendo dall’esterno, dopo di chè sbucciamo una banana e la tagliamo sempre a fette sottili completiamo con un giro di fragole sottilissime tagliate a spicchi, uno di kiwi e qualche ciliegina candita mentre all’esterno ad intervallo uno si ed uno no mettiamo le fragole tagliate sottili.
A questo punto andiamo a preparare la gelatina seguendo le istruzioni presenti sul retro della confezione del Tortagel e gelatiniamo la torta.
Passiamo la torta in frigo per un paio d’ore per far si che si compatti…
E serviamo…

Che ne dite?
Vi piace??
Io la trovo Super!!!

Vi allego anche delle foto per avere uno spunto in più su come decorarla…


-0-

Alla prossima
Francesco

Pan di Spagna Veloce sabato, Gen 30 2010 

Oggi ci tenevo anche a farvi vedere come con il bimby in men che non si dica si possa fare un Pan di Spagna di tutto rispetto che non ha nulla da invidiare a quello comprato o fatto nella planetaria facendo montare le uova per mooolto tempo finchè non diventano bianche e spumose…

Questo Pan di Spagna è veramente velocissimo!!!

Ingredienti: per una teglia da 26 cm

  • 2 uova
  • 100 gr. di zucchero
  • 75 gr. di farina 00
  • 25 gr. di maizena
  • essenza di limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito x dolci
  • 2 cucchiai di acqua bollente

Procedimento:
Accendiamo il fornoo 180° poi abbassate a 160°
Mettiamo nel boccale tutti gli ingredienti e amalgamiamo 1 min. a vel. 7, nel frattempo imburriamo e infariniamo bene una teglia da 24 (io ho usato quella da crostata).
Versiamo dentro l’impasto del pan di spagna e inforniamo 30 min. abbassando la temperatura a 160°.
Lasciamo raffreddare e sformiamo…
Ecco in men che non si dica un pan di spagna veloce buono e profumatissimo!!!

Ps: naturalmente le mie sono dosi per un pan di spagna che non dev’essere tagliato e farcito…nel caso dobbiate farne uno farcito moltiplicate le dosi per 2 e usate uno stampo da 26…

Alla prossima ricetta
Francesco

I Caravanini di Vittorio sabato, Gen 30 2010 

Eccomi qui…
anche oggi non sono riuscito a stare fermo….era un bel pò di tempo che non panificavo così mi son messo all’opera è ho voluto provare a fare questo pane.
Mi ha colpito subito in questa ricetta trovata sul sito di vivalafocaccia.com il procedimento e la miscela degli ingredienti, oltre a non presentare ne zucchero ne malto, questo pane a pasta dura al momento dell’impasto oltre a richiedere una lavorazione di ben 15 min (non spaventatevi), richiede l’aggiunta del sale sciolto nei liquidi prima di inserire il lievito.
Quello che Vi lascierà sorpresi è lo spessore della crosta, croccante proprio come quello del panettiere…
Ma seguitemi nel passo passo e rimarrete sorpresi quanto me!!!

Ingredienti: per 6 caravanini
300 g di acqua a temperatura ambiente
12 g di Sale
30 g di Olio Extra Vergine
350 g di Farina tipo 00
200 gr di farina di grano duro
1 bustina di lievito secco

Procedimento:
Nel boccale del bimby versiamo l’ acqua, il sale, l’olio e misceliamo 30 sec. vel. 3 (NB: senza impostare la temperatura a 37°), aggiungiamo 200 gr di farina di grano duro e impastiamo 1 min. vel. 3, otterremo un’impasto molle al quale aggiungeremo in ordine il lievito e i restanti 350 gr di farina 00, impastiamo 15 min. vel. spiga.
Molti di Voi si staranno chiedendo perchè 15 min. di impasto quando ogni min. di impasto a vel. spiga corrisponde a 30 min. di lavoro a mano? adesso vi spiego;Nei panifici usano una macchina chiamata cilindro per raffinare la pasta e renderla liscia e senza grumi noi in casa non avendo quel macchinario cercheremo di rimediare impastando a lungo la pasta.(attenzione bisogna tenere fermo il bimby mentre impasta perchè tende a muoversi)

Quando l’impasto e pronto lo tiriamo fuori dal boccale e lo adagiamo sul tavolo leggermente infarinato dividiamo la pasta in 6 pezzi da 150 gr l’uno e copriamo con della pellicola per non far seccare la superficie.

Uno alla vota prendiamo i pezzi di pasta, con il mattarello appiattiamo bene e poi lo arrotoliamo partendo dalla parte alta e arrotolandolo verso di noi fino ad ottenere un filoncino.

-0-

Schiacciamo sempre con il mattarello il filoncino ottenuto fino ad ottenere una lunga striscia piatta, a questo punto la arrotoliamo su se stessa,

-0-
questo passaggio serve a dare forza alla pasta.

Man mano che le arrotoliamo le adagiamo in un vassoio leggermente infarinato, avendo l’accortezza di coprirle subito con la pellicola.

Quando abbiamo finito di farle tutte la lasciamo lievitare per 45 min.

Posizioniamo in forno la teglia e accendiamo impostando la temperatura a 250° ventilato.
Passato il tempo di lievitazione, tiriamo fuori la teglia dal forno, vi adagiamo sopra i paninetti e con un coltello affilato pratichiamo un taglio profondo da un’estremità all’altra del panino

-0-

inforniamo abbassiamo la temperatura a 200° e cuociamo per 45 min.
Sforniamo e lasciamo raffreddare….(se riusciamo a resistere)
Questo pane grazie alla mollica compatta trattiene molto bene l’umidita e si mantiene perfetto per 2-3 giorni!!

Io sono rimasto veramente soddisfatto del risultato finale, in meno di 2 ore possiamo avere in casa un pane semplicemente ECCEZIONALE!!!
Provatelo e fatemi sapere…
Un abbraccio e alla prossima ricetta
Francesco

Carciofata alla Toscana venerdì, Gen 29 2010 

Ciao A tutti…sempre più spesso mi dicono che ho scordato come si usano i tegami…così oggi mi son “dato” alle padelle…realizzando questo contorno di stagione…

Ingredienti: per 4 persone
10 fondi di carciofo
600 gr di patate (circa 3)
2 spicchietti d’aglio privato dell’anima
1 ciuffetto di prezzemolo
6 foglie di basilico
60 gr di olio EVO
sale e pepe

Procedimento:
Peliamo le patate, laviamole e tagliamole a rondelle dello spessore di 0,5 cm.
Laviamo i fondi di carciofo, priviamoli dell’eventuale barba residua e tagliamoli a fettine.
In una larga padella mettiamo uno spicchietto d’aglio intero, l’olio e soffriggiamo 3 min. finchè l’aglio non diventi biondo, a questo punto eliminiamolo, uniamo i carciofi, le patate a fette e insaporiamo saltandoli per 3-4 min.
Bagnamo i carciofi con 200 gr di acqua calda, saliamo pepiamo e cuociamo 5 min. a fiamma bassa e recipiente coperto e 10-15 min. a fiamma alta finchè non si sia asciugato tutto il liquido di cottura.
Nel frattempo laviamo il prezzemolo e il basilico, asciughiamoli bene (meglio se nel centrifuga insalata), mettiamoli nel tritatutto aggiungiamo il rimanente spicchietto d’aglio e tritiamo.
Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungiamo il trito alla carciofata saltiamo e spegniamo.
Il contorno è pronto!!!
Servitelo ancora fumante, anche se è altrettanto buono a temperatura ambiente!!!
Parola mia….
Baci e alla prossima ricetta!!!

I pretzel mercoledì, Gen 27 2010 

Ieri mattina mi sono alzato con l’intendo di fare qualcosa che non avevo mai fatto; I Pretzel. Questo tipo di pane è molto popolare in Germania e Alto Adige e a seconda della località dove viene prodotto assume un nome diverso ed ha la classica forma di un anello con le due estremità annodate…
Preparato con ingredienti primari come farina e lievito deve il suo classico sapore all’operazione di pre-cottura che si esegue prima di passarli in forno viene immerso per qualche secondo in una soluzione di acqua e bicarbonato.

Bando alle ciance e veniamo alla ricetta!!!

Ingredienti: per 11 pezzi circa
600 gr di farina tipo 0 o 00
400 gr di latte
25 gr di lievito di birra
15 gr di zucchero
15 gr di sale
50 gr di burro morbido
sale grosso e semi di cumino per decorare
3 cucchiai di bicarbonato di sodio

Procedimento:
Nel boccale versiamo il latte lo zucchero e il lievito sbriciolato e mescoliamo 2 min. 37° vel. 2.
Aggiungiamo la farina, il sale e il burro morbido a pezzetti, e impastiamo 2 min. e 30 sec. a vel. spiga.
Otterremo un’impasto morbido (niente paura con l’aiuto della spatola si staccherà benissimo), trasferiamo l’impasto in una terrina di vetro copriamo con della pellicola e lasciamo lievitare dentro al forno spento con la luce accesa per 45 min.
Passati i 45 min.togliamo la terrina dal forno e accendiamo impostando la temperatura a 200°.
Rovesciamo l’impasto sul tavolo e dividiamolo in pezzature di circa 100 gr l’una (più o meno)..e diamogli la forma di cordoncini della lunghezza di 50 cm circa, lasciando le estremità più strette rispetto al centro. Diamo poi al cordoncino la tipica forma “a nodo lento” incrociando le due estremità.

-0-

Una volta data la forma adagiamoli su un canovaccio leggermente infarinato, nel frattempo portiamo a bollore una pentola di acqua calda e quando bolle versiamo dentro il bicarbonato, versiamo i bretzel 1 o 2 alla volta e lasciamoli immersi per 30 sec. al massimo scoliamoli aiutandoci con una schiumarola e adagiamoli su un’ altro canovaccio pulito per far si che perdano l’acqua in eccesso.
Mentre sono ancora umidi decoriamoli con il sale grosso e il cumino li passiamo in una teglia foderata con carta forno e inforniamo 20 min. a 200°.
A questo punto facciamo intiepidire o addirittura raffreddare e serviamo…

Ps: onde evire che il sale si sciolga con l’umidità Vi consiglio di non conservarli chiusi dentro ad una scatola di latta, bensì di appenderli con dello spago da cucina e lasciarli seccare

Spero siano di Vostro gradimento…alla prossima ricetta
con affetto
Francesco

Rustica di brisè al formaggio con broccoli e pomodorini lunedì, Gen 25 2010 

Ciao a tutti, forse sono in anticipo coi tempi ma visto che si appresta ad arrivare volevo proporvi questo antipasto molto particolare per via della brisè al formaggio che ho utilizzato per la base.
Semplice e di sicuro effetto, può essere servito tiepido o a temperatura ambiente in piccoli bocconcini per lasciarsi travolgere da un sapore delicato e intenso come l’amore per il proprio o la propria amata.

Ingredienti: per 8 persone

per la pasta brisè
120 gr di caciotta
130 gr di burro freddissimo
125 gr di acqua ghiacciata
250 gr di farina 00
2 cucchiai di succo di limone
1 pizzico di sale

Per la farcia
125 gr di panna da cucina
60 gr di latte
70 gr di caciotta
2 uova
1 cucchiaino di sale
1 kg. di di broccoli ( gr 800 da cotti)
6 Pomodorini cirietto

Procedimento:
La prima cosa da fare è lessare i broccoli, mettiamo nel boccale 700 gr di acqua e portiamo a bollore 10 min. 100° vel.2, nel frattempo laviamo i broccoli li dividiamo in cimette e li adagiamo nella campana del varoma, passati i 10 min. posizioniamo il varoma sul boccale e cuociamo 25 min. temp. varoma vel 2.
Svuotiamo il boccale dall’acqua di cottura sciacquiamolo sotto l’acqua fredda e asciughiamolo.
Mettiamo a raffreddare in frizer per 10 min. la caciotta il burro e l’acqua necessaria per fare la brisè.
Inseriamo nel boccale il formaggio appena tolto dal frizer e tritiamo 5 sec. vel.6 aggiungiamo tutti gli altri ingredienti e impastiamo 20 sec. vel 6 e 1 min. vel spiga, otterremo un impasto morbidissimo.
Accendiamo il forno a 200°
Per stendere la sfoglia procediamo come segue; tagliamo due pezzi di carta forno, infariniamo il primo foglio versiamo sopra l’impasto spolveriamo con una generosa manciata di farina e copriamo con l’altro foglio, stendiamo in una sfoglia rettangolare un pò più grande della pirofila che andremo ad usare. (Io ne ho usata una di 20 x 30 cm).
Adagiamo la sfoglia con la carta forno nella pirofila copriamo con il secondo foglio facendolo aderire bene ai bordi altrimenti cadrebbero e inforniamo a 200° per 10 min. mentre aspettiamo prepariamo la farcia.
Nel boccale pulito inseriamo il latte la panna, le uova il formaggio a pezzetti e il sale; impastiamo 30 sec. vel 4, aggiungiamo i broccoli cotti al vapore e tritiamo 10 sec. vel.3.
Tiriamo fuori dal forno la brisè, ricopriamo con il composto di broccoli e uova, decoriamo con i pomodorini tagliati a rondelle e riinforniamo a 200° per 35 min. (se occorre gli ultimi 5 min. li diamo di grill).
Sforniamo togliamo dalla pirofila e lasciamo intiepidire su una grata (questo per far si che l’umidità non faccia diventare morbida la brisè).
A questo punto potete portarla in tavola…si può anche servire a temperatura ambiente sempre tagliata a piccoli quadratini…
Che dire…

..spero vi piaccia…
Alla prossima ricetta
Francesco

Liberamente tratto da “un due tre, invitiamo!” e naturalmente rivista è corretta.

Pollo al curry sabato, Gen 23 2010 

Carissimi amici,oggi ero in vena di preparare del pollo, ma non un semplice petto alla griglia bensì dei bocconcini al curry che vado a proporvi.
Come tutti sanno le spezie, caratterizzate da aromi e sapori generalmente intensi, permettono di determinare il gusto finale del piatto preparato. Basti pensare come in questo caso possa influire sul sapore di un semplice petto di pollo rendendolo praticamente un secondo Sublime…

Ingredienti: per 4 persone
500 gr di petto di pollo intero
1 cipolla grande e una piccola
50 gr di uvetta sultanina
75 gr di panna fresca
2 cucchiaio di curry
1 cucchiaio di maizena
1 limone
1 cucchiaio di olio EVO
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Tagliamo il petto di pollo a bocconcini più o meno regolari, saliamo leggermente e teniamo da parte.
In una ciotola sciogliamo un cucchiaio di curry nel succo di limone ed emulsioniamo il tutto aggiungendo l’olio, amalgamiamo il pollo a questo condimento e lasciamolo marinare per 30 min. circa.
Nel frattempo puliamo le cipolle e tagliamole a fettine sottilissime.
Quando mancano 10 min. allo scadere del tempo della marinatura del pollo versiamo 600 gr di acqua nel boccale del bimby e portiamo a bollore 10 min. 100° vel. 1.
Nella campana del varoma distribuiamo metà delle cipolle affettate, disponiamo sopra il pollo con tutta la marinata, distribuiamo sopra le restanti cipolle con l’uvetta, mettiamo il coperchio e lo posizioniamo sul boccale a cuocere 30 min. temp. varoma vel. 1.
Quando il pollo è pronto andiamo a preparare la salsa;togliamo il varoma lasciandolo coperto, svuotiamo il boccale dall’acqua tenendone 1 misurino da parte, rimettiamo nel boccale il misurino di liquido, la panna, la maizena, il curry rimasto aggiustiamo di sale e pepe e cuociamo 4 min. 80° vel. 4.
Mischiamo il pollo nel varoma con le cipolle e l’uvetta, trasferiamo il tutto su un piatto da portata, irroriamo con la salsa al curry e portiamo in tavola…
Il piatto è pronto…
Spero vi piaccia…
..e mi raccomando attendo giudizi consigli e suggerimenti…
Ps: non abbiate paura di provarlo per via dell’abbondanza di cipolla, non la sentirete neanche, cotta al vapore è praticamente innoqua!!!
Un abbraccio a tutti!!
Francesco

Gnocchi di Montasio e ricotta sabato, Gen 23 2010 

Ciao A tutti…
Gli gnocchi “classici” ai quali ci riferiamo quando ne parliamo genericamente, sono quelli preparati con patate bollite e farina, talvolta legate da uova, ma oggi quelli che vado a proporVi non contengono patate bensì del montasio semi-stagionato leggermente piccante, ricotta e farina.
Questa ricetta l’ho letta nella
sezione primi dove bimbyaddict79 l’aveva postata.
Come di consueto noto subito le ricette ben fatte e questa è proprio una di quelle…semplice nella sua preparazione e velocissima può essere anche fatta poco prima del pranzo o cena, non necessita di riposo ed è di sicura riuscita…..Parola mia!!!
Provare per credere!!!

Ingredienti:per 4 persone:
100 g di montasio stagionato

250 g di ricotta
150 g di farina
Un pizzico di sale
Un pizzico di noce moscata

Procedimento:

Inseriamo nel boccale asciutto il montasio tagliato a pezzeti e tritiamo 10 sec. vel. 8. aggiungiamo la ricotta, la farina, la noce moscata e il sale e impastiamo velocemente 30 sec. a vel. 6. otterremo un impasto morbido ma non appiccicoso (molto simile ad un impasto della pizza).
Tiriamo fuori dal boccale l’impasto e amalgamiamolo qualche secondo con le mani per compattarlo bene. Preleviamo dei piccoli pezzettini di impasto e otteniamo dei lunghi cilindri simili a grossi cordoni, di 1,5 cm di diametro.Tagliamo a tronchetti di 2-3 cm e
passiamo i cilindretti ottenuti sul riga gnocchi altrimenti sul dorso di una forchetta per dargli il classico decoro!!
Riponiamoli man mano su un vassoio sul quale avremo adaggiato un canovaccio pulito e leggermente infarinato.
Una volta pronti procediamo come segue;portiamo a bollore una pentola d’acqua leggermente salata e versiamo dentro gli gnocchi, man mano che affiorano in superficie li raccogliamo con una schiumarola, a questo punto possiamo condirli a piacere…io li ho saltati in padella con del pesto alla genovese (fatto sempre con il bimby), altrimenti potete condirli con sugo di pomodoro, ragù di carne, pesto, gorgonzola, eccetera…
Ed ecco che in men che non si dica gli gnocchi son pronti!!!
Tutti a tavola….
Buon appetito!
Francesco


La torta della nonna giovedì, Gen 21 2010 

a tutti!!
da parecchio tempo mi girava per casa la ricetta di questa torta, ho sempre amato gustarmela quando andavo a cena fuori…classico dolce di casa, ma fuori sono sempre meno i posti dove lo fanno in casa affidandosi spesso a quelli industriali…buoni…si ma ben lontano da quello fatto in casa con solo ed esclusivamente ingredienti freschi genuini…e privi di conservanti!!
Farla è davvero semplice e veloce…seguitemi nella ricetta e vi renderete conto Voi stessi della semplicità e genuinità di questa torta della nonna…

Ingredienti: per uno stampo da 28 cm
Per la frolla:
300 gr di farina 00
130 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
1 uovo
1 bustina di lievito vanigliato in polvere per dolci

Per la crema:

500 gr di latte
120 gr di zucchero
50 gr di farina tipo 0 o maizena
La buccia di un limone biologico
2 uova
1 bustina di vanillina
50 gr di pinoli
Zucchero a velo Q.b. per decorare

Procedimento:
La prima cosa da fare è impastare la frolla poichè necessita di un tempo di riposo in frigo;nel boccale versiamo dentro tutti gli ingredienti per la frolla e impastiamo 20 sec. vel. 5. se necessario spatoliamo i bordi e impastiamo altri 10 sec. vel 5. Tiriamo fuori l’impasto dal boccale gli diamo la forma di una palla, lo avvolgiamo nella pellicola per alimenti e lo passiamo in frigo a riposare 30 min. circa.
Senza lavare il boccale andiamo a preparare la crema;Tritiamo nel boccale la buccia del limone 10 sec. vel. 8 raccogliamo il trito con la spatola aggiungiamo tutti gli ingredienti per la crema cioè latte, uova, zucchero e vanillina e cuociamo 7 min. 90° vel 4.
Togliamo la crema dal boccale la mettiamo in un contenitore e copriamo con della pellicola (la pellicola dev’essere a contatto con la crema questo per far si che la superficie non si secchi e crei quella fastidiosissima pellicina dura tipica della crema), lasciamo raffreddare.
Quando la crema è completamente fredda andiamo a preparare la torta;togliamo la frolla dal frigo all’incirca avremo 650 gr di frolla che divideremo come segue; 250 gr per disco sopra e la rimanente per la base.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 200°.
Tra due fogli di carta pellicola stendiamo il primo strato che ci servirà per la base (dobbiamo raggiungere un diametro di 30 circa così possiamo sigillare meglio i bordi alla fine).
Versiamo sulla base di frolla tutta la crema distribuiamo sopra circa 20 gr di pinoli e ricopriamo con il secondo disco che avremo steso con lo stesso procedimento del primo.
Ribaltiamo verso l’interno la pasta in eccesso del primo disco e sigilliamo con le dita pigiando leggermente, spennelliamo la superficie con del latte e ricopriamo con la rimanenza di pinoli.
Inforniamo la torta ed abbassiamo la temperatura a 180° per 30 min. totali.
Sforniamo la torta e lasciamo raffreddare.
Quando è completamente fredda spolveriamo con lo zucchero a velo e a quel punto….
Buona Torta a tutti!!!


Spero vi piaccia!!!??

Baci
Francesco

Pagina successiva »