Eccomi qui…
anche oggi non sono riuscito a stare fermo….era un bel pò di tempo che non panificavo così mi son messo all’opera è ho voluto provare a fare questo pane.
Mi ha colpito subito in questa ricetta trovata sul sito di vivalafocaccia.com il procedimento e la miscela degli ingredienti, oltre a non presentare ne zucchero ne malto, questo pane a pasta dura al momento dell’impasto oltre a richiedere una lavorazione di ben 15 min (non spaventatevi), richiede l’aggiunta del sale sciolto nei liquidi prima di inserire il lievito.
Quello che Vi lascierà sorpresi è lo spessore della crosta, croccante proprio come quello del panettiere…
Ma seguitemi nel passo passo e rimarrete sorpresi quanto me!!!

Ingredienti: per 6 caravanini
300 g di acqua a temperatura ambiente
12 g di Sale
30 g di Olio Extra Vergine
350 g di Farina tipo 00
200 gr di farina di grano duro
1 bustina di lievito secco

Procedimento:
Nel boccale del bimby versiamo l’ acqua, il sale, l’olio e misceliamo 30 sec. vel. 3 (NB: senza impostare la temperatura a 37°), aggiungiamo 200 gr di farina di grano duro e impastiamo 1 min. vel. 3, otterremo un’impasto molle al quale aggiungeremo in ordine il lievito e i restanti 350 gr di farina 00, impastiamo 15 min. vel. spiga.
Molti di Voi si staranno chiedendo perchè 15 min. di impasto quando ogni min. di impasto a vel. spiga corrisponde a 30 min. di lavoro a mano? adesso vi spiego;Nei panifici usano una macchina chiamata cilindro per raffinare la pasta e renderla liscia e senza grumi noi in casa non avendo quel macchinario cercheremo di rimediare impastando a lungo la pasta.(attenzione bisogna tenere fermo il bimby mentre impasta perchè tende a muoversi)

Quando l’impasto e pronto lo tiriamo fuori dal boccale e lo adagiamo sul tavolo leggermente infarinato dividiamo la pasta in 6 pezzi da 150 gr l’uno e copriamo con della pellicola per non far seccare la superficie.

Uno alla vota prendiamo i pezzi di pasta, con il mattarello appiattiamo bene e poi lo arrotoliamo partendo dalla parte alta e arrotolandolo verso di noi fino ad ottenere un filoncino.

-0-

Schiacciamo sempre con il mattarello il filoncino ottenuto fino ad ottenere una lunga striscia piatta, a questo punto la arrotoliamo su se stessa,

-0-
questo passaggio serve a dare forza alla pasta.

Man mano che le arrotoliamo le adagiamo in un vassoio leggermente infarinato, avendo l’accortezza di coprirle subito con la pellicola.

Quando abbiamo finito di farle tutte la lasciamo lievitare per 45 min.

Posizioniamo in forno la teglia e accendiamo impostando la temperatura a 250° ventilato.
Passato il tempo di lievitazione, tiriamo fuori la teglia dal forno, vi adagiamo sopra i paninetti e con un coltello affilato pratichiamo un taglio profondo da un’estremità all’altra del panino

-0-

inforniamo abbassiamo la temperatura a 200° e cuociamo per 45 min.
Sforniamo e lasciamo raffreddare….(se riusciamo a resistere)
Questo pane grazie alla mollica compatta trattiene molto bene l’umidita e si mantiene perfetto per 2-3 giorni!!

Io sono rimasto veramente soddisfatto del risultato finale, in meno di 2 ore possiamo avere in casa un pane semplicemente ECCEZIONALE!!!
Provatelo e fatemi sapere…
Un abbraccio e alla prossima ricetta
Francesco
Annunci