Carissimi Amici della Cucina degli Angeli, dopo varie richieste di postare queste brioches, oggi mi son deciso a farle…

Sentire lo sprigionarsi del profumo che emanano in cottura mi ha riportato indietro di ben 23 anni, quando da bambino mio padre mi portava la Domenica al bar per mangiare a colazione la famosissima “brioscia ‘ca granita”.

Ogni Siciliano che si rispetti si vanta di questa meraviglia Siciliana, che di per sè non ha nulla di particolare ma rappresenta per i turisti una vera attrazione, da consumare rigorosamente al tavolino di un bar di paese…oppure in qualche lussuosissimo bar di via Etnea a Catania…

Ma veniamo alla ricetta…

Ingredienti:
500 gr di farina manitoba
75 gr di zucchero semolato
75 gr di burro fuso freddo
2 uova
25 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale
175 gr di latte
50 gr di aroma spumadoro (sostituibile con della buccia d’arancia e limone grattugiata)
10 gr di miele
1 bustina di zafferano

Procedimento:

Nel boccale versiamo il latte, il lievito e il miele e mescoliamo 1 min. 37° vel. 3, aggiungiamo il burro fuso, lo zucchero, lo spumadoro, la farina e le uova leggermente sbattute con la bustina di zafferano

-0-
impastiamo 15 min. vel. spiga. quando l’impasto inizia ad assumere consistenza (dopo 2 min. circa) aggiungiamo il sale e continuiamo ad impastare.
Togliamo l’impasto dal boccale, lavoriamolo qualche minuto con la spatola, adagiamolo in una ciotola di vetro e lasciamo lievitare per 2 ore circa, coperto con della pellicola.

-0-

In una ciotolina sbattiamo un tuorlo d’uovo con un pò di latte.
Passato il tempo di lievitazione sgonfiamo l’impasto con la spatola (risulterà un pò appiccicoso),

infariniamo bene il piano di lavoro e porzioniamo l’impasto in palline da 80 gr l’una,

più delle altre piccole da 15 gr. Adagiamo le palline di brioches sulla teglia foderata con carta forno,pratichiamo con il pollice una depressione al centro della pallina più grande spennelliamo con il tuorlo d’uovo mischiato al latte e adagiamo sopra il “tuppo” (la pallina più piccola) pigiamo un po’ per farla aderire bene,ri-spennelliamo e mettiamo a lievitare in forno spento con la luce accesa per altre 2 ore circa.

-0-

Quando mancano 30 min. alla fine della lievitazione tiriamo fuori dal forno le brioches

e accendiamo il forno impostando la temperatura a 200°.
Allo scadere della lievitazione, ri-spennelliamo generosamente le brioches, inforniamo e abbassiamo la temperatura a 180° cuociamo per 20 min.

Sforniamo le brioches e portiamo tiepide in tavola…
Se avete un ottima granita a fianco sarebbe il massimo altrimenti…

Buona colazione a tutti!!
Francesco

Annunci