Cavolfiori al graten mercoledì, Mag 12 2010 

Ed ecco qui i cavolfiori al graten

Ingredienti

  • 1 cavolfiore medio
  • mozzarella a filetti
  • grana grattugiato fresco
  • burro Q.B.
  • sale e pepe Q.B.

Procedimento

Puliamo un cavolfiore lo laviamo lo dividiamo in cimette e sistemiamo nel varoma.

Se nel boccale non prepariamo nulla mettiamo 500 gr di acqua 100° 12 min. vel 2 quando bolle posizioniamo il varoma e cuociamo a temp. varoma 35 min. vel 2 io sotto stavo preparando la vellutata di carote con crostini dorati
Una volta cotto lo versiamo in una pirofila cospargiamo con qualche fiocchetto di burro,
un’ abbondante manciata di mozzarella grattuggiata e una generosa spolverata di grana grattugiato fresco sale e pepe Q.B.

Inforniamo sotto il grill per 10 min.circa o fino a quando non si sia formata una crosticina dorata.
Ed ecco il contorno finito!!

Vi piace?
Spero di si
Annunci

Fiammiferi di zucchina alla mentuccia mercoledì, Mag 12 2010 

Ciao a tutti,
Oggi a casa giornata uggiosa che si fa? cuciniamo un pò tanto per cambiare no? però visto che in frigo avevo delle zucchine, carote patate e un cavolfiore mi son detto: “la giornata lo consente visto il freddo” ho preparato usando il bimby e il varoma tre pietanze:
Vellutata di carote con crostini dorati
Cavolfiore al graten cotto al varoma
e questi fiammiferi di zucchina alla mentuccia.
Qui vi posto il procedimento delle zucchine cliccando sui vari link potete vedere anche le altre…
Ma la cosa più bella è aver usato il bimby in maniera completa usando anche il varoma che molto spesso dimentichiamo di avere…

Ingredienti per 4 persone:

  • 800 gr di zucchine
  • il succo di mezzo limone
  • qualche fogliolina di mentuccia fresca
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 30 gr di olio di extra vergine di oliva
  • sale e pepe Q.B.

Procedimento
Nel mio caso ho inserito nel boccale gli ingredienti per fare la vellutata di carote e coperto con acqua appena sopra il livello delle verdure e portato a bollore 12 min. temp Varoma vel 1
Dopo ho lavato le zucchine e le ho tagliate a fiammifero disposte nel vassoio del varoma

-0-

e quando la vellutata ha iniziato a bollire ho posizionato il varoma con sotto i Cavolfiori, nel vassoio le zucchine e fatto andare 25 min. temp Varoma vel 2.

A questo punto finiti i 25 minuti ho tolto le zucchine che devono cuocersi ma rimanere croccanti e ho continuato la cottura dei cavolfiori ancora per 10 minuti (la cottura dipende da quanto grandi sono i pezzi del cavolfiore controllate la cottura con una forchetta).
Una volta pronto o svuotato il boccale dalla crema l’ho lavato e inserito dentro il limone, l’aceto, sale pepe menta e olio ed emulsionato 20 sec.vel 3.
Ho versato la salsina ottenuta sulle zucchine fredde e servito.
Ecco il piatto finito…

Non sentite già il profumo dell’estate?

Ciao a tutti e buon appetito!!!

Indivia al gratin giovedì, Feb 4 2010 

Eccomi qui!!
oggi Vi voglio postare un secondo di verdure molto molto sfizioso, la mia amica Graziella mi ha gentilmente omaggiato di un bel pezzo di provolone affumicato che ben si sposava con quello che avevo in mente di fare in questi giorni e cioè rendere speciale con il suo gusto affumicato e la sua crosticina croccante l’indivia verdura a volte poco nota e poco usata…il tutto ingentilito da una julienne di speck…
Sicuramente questa sfiziosità invernale è un modo per utilizzare quest’insalata durante la stagione fredda!

Ingredienti:

3 cespi di insalata indivia (circa 500 gr)
100 gr di provolone affumicato
50 gr di speck a fette
30 gr di burro
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Inseriamo nel boccale 1 litro d’acqua e portiamo a bollore 7 min. 100° vel. 1.
Mentre aspettiamo, laviamo i cespi d’indivia e li adagiamo interi nella campana del varoma, quando l’acqua bolle posizioniamo il varoma sul boccale e cuociamo 20 min. temp. varoma vel. 2.
Nell’attesa tagliamo il provolone a fettine e lo speck a listarelle.
Accendiamo il forno e portiamolo a 180°.
Imburriamo una pirofila con una parte del burro, quando l’indivia e cotta togliamola dal varoma dividiamola a metà e allineamola nella pirofila saliamo e pepiamo leggermente.
Aggiungiamo le fette di provolone, distribuiamo sopra il restante burro a pezzetti, cospargiamo con le listarelle di speck, pepiamo e inforniamo 15 min. a 180°
Il piatto è pronto!!

Servitelo direttamente in tavola con la pirofila finchè il formaggio è ancora filante!!!
Buon appetito a tutti!!
Francesco

Broccoli affogati martedì, Feb 2 2010 

Eccomi qui…
…dopo un bel pò di assenza dai fornelli.. perchè da quando ho il bimby li uso poco…
ma avevo voglia di rifare i broccoli come me li faceva mia nonna,
“i rocculi affucati”

Ingredienti: per 4 persone
1 kg circa di broccoli
1/2 cipolla bionda
5 acciughe salate sott’olio
50 gr di olive nere
85 gr di pecorino siciliano
40 gr di olio EVO
100 gr di vino rosso da cucina
sale e pepe Q.B.

Procedimento

Affettiamo molto sottilmente la cipolla, la facciamo rosolare 4 min. nell’olio in un tegame piuttosto capiente.
Laviamo e spuntiamo i broccoli dividendoli in cimette. Passati i 4 min. aggiungiamo i broccoli e rosoliamo a fiamma bassa e recipiente coperto. per 15 min. passati i quali aggiungiamo le acciughe minutamente spezzettate, e le olive denoccilate e spezzettate, facciamo rosolare altri 5 min. a fiamma bassa.
Versiamo alla base del preparato il vino e continuiamo la cottura per altri 10 min. aggiungiamo il pecorino a scaglie rivoltiamo il tutto un paio di volte aggiustiamo di sale e pepe (attenzione con il sale il pecorino è molto saporito) cuociamo ancora un paio di minuti a recipiente coperto spegniamo e serviamo.

Questo contorno ricco e saporito è buono sia caldo che freddo anzi io lo preferisco il giorno dopo.
Che dire spero Vi piaccia!!!

Alla prossimanon è un angelo ma ha le ali…

Carciofata alla Toscana venerdì, Gen 29 2010 

Ciao A tutti…sempre più spesso mi dicono che ho scordato come si usano i tegami…così oggi mi son “dato” alle padelle…realizzando questo contorno di stagione…

Ingredienti: per 4 persone
10 fondi di carciofo
600 gr di patate (circa 3)
2 spicchietti d’aglio privato dell’anima
1 ciuffetto di prezzemolo
6 foglie di basilico
60 gr di olio EVO
sale e pepe

Procedimento:
Peliamo le patate, laviamole e tagliamole a rondelle dello spessore di 0,5 cm.
Laviamo i fondi di carciofo, priviamoli dell’eventuale barba residua e tagliamoli a fettine.
In una larga padella mettiamo uno spicchietto d’aglio intero, l’olio e soffriggiamo 3 min. finchè l’aglio non diventi biondo, a questo punto eliminiamolo, uniamo i carciofi, le patate a fette e insaporiamo saltandoli per 3-4 min.
Bagnamo i carciofi con 200 gr di acqua calda, saliamo pepiamo e cuociamo 5 min. a fiamma bassa e recipiente coperto e 10-15 min. a fiamma alta finchè non si sia asciugato tutto il liquido di cottura.
Nel frattempo laviamo il prezzemolo e il basilico, asciughiamoli bene (meglio se nel centrifuga insalata), mettiamoli nel tritatutto aggiungiamo il rimanente spicchietto d’aglio e tritiamo.
Qualche minuto prima della fine della cottura aggiungiamo il trito alla carciofata saltiamo e spegniamo.
Il contorno è pronto!!!
Servitelo ancora fumante, anche se è altrettanto buono a temperatura ambiente!!!
Parola mia….
Baci e alla prossima ricetta!!!

Tortino di patate soffice alla robiola lunedì, Gen 18 2010 


Ciao a tutti oggi vi voglio proporre un piattino niente male é un contorno ricco per le occasioni speciali, ideale per accompagnare arrosti come il roast-beef all’ inglese, tagliate di carne o anche per il pesce alla griglia.
Ottimo anche come piatto forte per cene vegetariane, o accompagnato da un’ insalatina di stagione si può trasformare in un secondo sfizioso….Da provare!!!!

Ingredienti per 4 persone:
600 g di patate novelle piccoline
300 g di robiola
2 uova
una manciata di maggiorana
40 g di parmigiano grattuggiato
20 g di burro
sale, pepe Q.B.

Procedimento:
Lavate le patate, riempite il boccale con un litro d’ acqua mettete il sale e impostate 14′ 100° vel 3, quando l’acqua bolle mettete dentro le patate nel cestello e proseguite la cottura per 20-25 minuti 100° vel 3.
Scolatele e tenetele da parte.
Inserite nel boccale la robiola, un pizzico di sale, una macinata di pepe, il parmigiano, una manciata di maggiorana e le uova mescolare 2′ vel 3 sino ad ottenere una cremina liscia ed omogenea
Preparate la pirofila con carta da forno bagnata e strizzata versate il composto e sistematevi sopra le patate mettendole abbastanza vicine l’ una all’altra completate con fiocchetti di burro una manciata di pepe e parmigiano per far si che si dori perfettamente in forno. Io all’ultimo minuto ho messo su anche della mozzarella grattugiata e devo dire che il risultato non è stato niente male infornate a 180° per 20′ totali, di cui gli ultimi 10′ passate al grill così si forma una bella crosticina.

Il piatto è pronto!
Buon appetito!!!!

Un abbraccio e fatemi sapere ci conto…

Cuoricini di patate venerdì, Gen 1 2010 

Questo contorno raffinato nella presentazione, morbido al taglio e delicato al palato l’ho scelto per accompaganre l’ arrosto di faraona agli agrumi fatta sempre per il cenone di S. Silvestro.
Ingredienti: per 8 persone
800 gr di patate
3 tuorli
1 uovo
80 gr di grana a tocchetti
100 gr di spinaci freschi
60 gr di burro
pangrattato Q.b.
noce moscata Q.b.
sale Q.b.
Procedimento:
Laviamo le patate, le tagliamo a fette e le adagiamo nel cestello.
Nel boccale inseriamo il grana e grattuggiamo 15 sec. vel 10 e mettiamo da parte.
Versiamo nel boccale 750 gr di acqua, saliamo e portiamo a bollore 10 min. 100° vel.2, quando bolle inseriamo il cestello con le patate e cuociamo 30 min. temp. veroma vel.2 controlliamo la cottura con una forchetta.
Svuotiamo il boccale dall’acqua inseriamo le patate il parmiggiano grattugiato il burro e una grattatina di noce moscata e frulliamo 30 sec. vel 4 aggiungiamo 3 uova e amalgamiamo 30 sec. vel 4.
Ungiamo degli stampini monoporzione, cospargiamo la superficie con del pan grattato riempiamo con il composto e inforniamo a 180° per 25 min.
Intanto in un tegame mettiamo una noce di burro a scaldare con uno spicchio d’aglio intero, laviamo e asciughiamo gli spinaci strizziamo bene e rosoliamo 5 min. giusto il tempo di farli appassire un attimo.
Togliamo gli sformatini dagli stampi, sistemiamo nei piatti e serviamo guarnendo con gli spinacini saltati…
Il contorno è pronto!!!
Buona serata a tutti!!!
Francesco

Dado vegetale Bimby martedì, Ott 6 2009 

Ciao a tutti…
quante di Voi hanno già provato a fare il dado vegetale con il bimby? Alcuni pensano che sia una pratica piuttosto complessa per questo nel mio blog ho voluto inserirla per smentire il pensiero di molti/e.
Da ingredienti semplici e di medio costo, con il nostro amico Bimby possiamo insaporire dai piatti più elaborati a quelli più semplici o usarlo semplicemente per preparare un ottimo brodo di dado genuino per bagnare i risotti che andremo ad eseguire sempre all’interno del nostro ormai magico boccale…
Ma andiamo alla ricetta…
Come da libro base prepariamo i seguenti… Ingredienti mondati e lavati

Ingredienti

200 gr. di sedano
2 carote medie
1/2 cipolla se è grossa altrimenti una piccolina
1 pomodoro non troppo maturo
1 spicchio d’aglio
1 manciata di funghi freschi (io ho inserito pioppini, champignon, finferli e sbrisie)
30 gr. di vino bianco secco (quello che vi trovate in casa)
1 foglia di alloro _(sul libro dicevano a piacere è stato un piacere metterla)
4 foglie per tipo delle seguenti erbe aromatiche, basilico, salvia, un rametto di rosmarino
1 ciuffetto di prezzemolo
1 cucchiao di olio circa 30 gr.
200 gr di sale grosso
50 gr di parmigiano grattugiato

Procedimento Dopo aver lavato e mondato tutte le verdure le tagliamo a pezzi più o meno grossi e li mettiamo nel boccale per 10 sec. vel 7. Uniamo il sale, l’ olio e il vino bianco e cuociamo 20 min. temp. Varoma vel 2 (a me piaceva più denso e l’ho fatto cuocere 30 min temp. varoma) per non far schizzare nulla fuori io ho messo il cestello sul coperchio del bimby anzichè mettere il misurino inclinato come diceva il Lb. adopero quest’accorgimento anche quando faccio le marmellate.
Una volta finita la cottura aggiungiamo il parmigiano a pezzetti e portiamo gradatamente a vel. 6 una volta intiepidito omogenizziamo il tutto portando lentamente vel.turbo per 1 min.
Questo dado si conserva tranquillamente circa 4 mesi potete anche metterlo negli stampini del ghiaccio e riporlo in freezer dura molto di più e credetemi chi prova a fare il dado in casa con il bimby difficilmente torna al dado disidratato….
Questo è tutto un’altro mondo….

Spero di esservi stato d’aiuto anche se forse qualche post sul dado c’era gia!!

Arcobaleno di verdure al graten domenica, Ott 4 2009 

amici della cucina degli Angeli
Oggi visto che era domenica e dovevo finire le verdure che avevo (così domani al mercato le prendo fresche),ho realizzato questo graten di verdure, devo imparare a ridurre le dosi perchè in casa siamo in due e ogni volta ne ho per due giorni!!
Ma ci casco sempre ed ecco il risultato!!

Ingredienti

60 gr di pane raffermo
1 rametto di rosmarino
3 foglie di salvia fresca
1 ciuffettino di prezzemolo
1 spicchietto d’aglio privato dell’anima
200 gr di carote al netto dello scarto
300 gr di finocchi
100 gr di cipolla bionda
1 piccolo cavolfiore
200 gr di zucchine

Per la salsa del gratin

200 gr di gouda a pezzetti (Ha un aroma simile all’edamer anche se più gustoso e saporito)
1 uovo intero
100 gr di panna da cucina (o fresca)
100 gr di latte
sale e pepe Q.b.

Procedimento
Nel boccale pulito mettiamo il pane a pezzi, il rosmarino, il prezzemolo e l’aglio tritiamo 30 sec. vel turbo e mettiamo da parte.
Senza lavare il boccale mettiamo 1 litro d’acqua e portiamo a bollore 12 min 100° vel 2
Intanto che aspettiamo laviamo le verdure e tagliamo carote e zucchine a bastoncino la cipolla e finocchio a fettine e il cavolfiore lo dividiamo per cimette.
Disponiamo nel varoma sotto il cavolfiore e il finocchio (che richiedono una cottura più lunga) e sopra nel vassoio disponiamo le zucchine , le carote e la cipolla.
Quando l’acqua bolle posizioniamo il varoma e cuociamo 20 min. temp. varoma vel 2 (le verdure devono rimanere croccanti).
Una volta pronte le versiamo in una terrina e li mescoliamo con delicatezza (per amalgamare i colori).
Svuotiamo il boccale e senza lavarlo mettiamo dentro il formaggio a pezzetti, l’ uovo, la panna il latte sale e pepe facciamo andare il tutto 30 sec vel 4 senza temperatura.
Versiamo le verdure in una pirofila, e irroriamo con la salsa ottenuta, cospargiamo con il pangrattato aromatico che avevamo tenuto da parte e gratiniamo in forno a 200° per 15 min. circa (se necessita diamo 5 min di grill)
Ed ecco il piatto pronto per esser portato in tavola…
Che ne pensate?
Vi piace?
Io dico di si

e alla prossima ricetta

Bruschetta di melanzane ai tre sapori domenica, Ott 4 2009 


Ciao AMICI,
oggi volevo proporvi un’insolita bruschetta, saporita, semplice veloce e molto scenografica…

Ingredienti:
1 melanzana
12 filetti di acciuga sott’olio
10 gr di pinoli
un mazzetto abbondante di basilico fresco
40 gr di olio EVO
4 pomodori Maturi e sodi
1 spicchietto d’aglio
sale e pepe

Procedimento:
Come prima operazione dobbiamo tagliare le melanzane a fette spesse di circa 7 mm le mettiamo in un colapasta cosparse di sale grosso e le lasciamo spurgare 30 min. circa, dopo di chè le laviamo e le asciughiamo tamponandole con un canovaccio.
Una volta fatto questo procediamo a grigliarle sulla bistecchiera pochi minuti (giusto il tempo che appaia la striscia della griglia).
Tagliamo i pomodori a metà e preleviamo la parte interna, incidendola prima con un coltello e dopo con l’aiuto di un cucchiaino li svuotiamo dai semi.Li tagliamo a cubetti e li mettiamo in una terrina con qualche fogliolina di basilico, saliamo pepiamo e teniamo in parte.
Nel boccale pulito prepariamo il pesto di basilico che ci servirà da spalmare sulle melanzane.
Mettiamo il basilico, i pinoli e l’aglio e tritiamo 5 sec. vel 7, apriamo il boccale raccogliamo il trito sul fondo del boccale aggiungiamo l’olio e frulliamo gradatamente 20 sec. a vel.8.
Adesso foderiamo la teglia del forno con della carta forno, sistemiamo le melanzane, condiamo con il pesto ottenuto, un cucchiaio di pomodori e per finire distribuiamo du ogni fetta un’ acciuga spezzettata.
Passiamo le nostre melanzane in forno caldo a 180° per 12 min. circa disponiamo sul un piatto da portata e serviamo.
Il piatto è pronto!!
Buon appetito a tutti!
Francesco

Pagina successiva »