Cassatelle di Agira come da tradizione Agirina mercoledì, Mag 5 2010 



a tutti… quanti di Voi conoscono le cassatelle di Agira?

Sono dolci tipici di un piccolo paesino dell’entroterra Siciliano, in provincia di Enna, diventato famoso per la produzione di questo dolce.

La cassatella è la perla di Agira, la regina della tradizione agirina, un dolce di origini molto antiche, elemento essenziale della cucina tradizionale del posto….

Da buon Siciliano, oggi voglio proporvele, per condividere e far conoscere anche a Voi le delizie della mia terra….


Ingredienti: per 30 cassatelle circa



Per il ripieno

250gr.di zucchero

45gr. di cacao amaro

75 gr di cacao dolce

300 gr di mandorle tostate e macinate

50 gr di farina di ceci (ceci tostati e macinati)

375 gr di acqua

La punta di un cucchiaino di cannella in polvere

Una bustina di vaniglina

La buccia di 1/2 limone

Per la frolla

625 gr di farina 00

225 gr di strutto a temperatura ambiente

Un uovo intero

185 gr di zucchero

100 gr di acqua

Una bustina di vaniglina

La punta di un cucchiaio di cannella in polvere

La buccia di 1/2 limone

zucchero zefiro Q.b. per spolverare

Procedimento:

La prima operazione da fare è quella di tostare le mandorle e i ceci perciò accendiamo il forno a 180° e quando ha raggiunto la temperatura inforniamo le mandorle e i ceci adagiate su una teglia e tostiamo 20 min. girandole durante la cottura.

Prepariamo la pasta; versiamo nel boccale la farina e lo strutto e impastiamo 30 sec. vel. 5, aggiungiamo tutti gli altri ingredienti e impastiamo 3 min. vel spiga spatolando se necessario.

Togliamo l’impasto dal boccale formiamo una palla e mettiamo a riposare in frigo per almeno 12 ore. (io l’ho lasciato riposare 24 ore).

Senza lavare il boccale maciniamo i ceci 50 sec. vel 10 e mettiamo da parte ,versiamo le mandorle e la buccia di limone nel boccale e tritiamo 1 min. a vel. 10 raccogliamo con la spatola e ripetiamo l’operazione di tritatura per altre due volte 20 sec. vel. 6 in modo da raffinare bene il trito.

Aggiungiamo adesso al trito di mandorle l’acqua e lo zucchero e portiamo a bollore 7 min. 100° vel. 3 passato questo tempo impostiamo 10 min. 100° vel 3 e aggiungiamo con le lame in movimento a vel. 3 i due tipi di cacao ai quali avremo aggiunto la bustina di vaniglina e la punta di cannella, quando saranno amalgamati del tutto, aggiungiamo la farina di ceci (condensante naturale) e facciamo cuocere i restanti min. sempre a 100° vel.3.

Togliamo la farcia dal boccale e versiamola in una ciotola di ceramica a raffreddare avendo l’accortezza di mescolare spesso con un cucchiaio di legno per evitare che si indurisca la superficie.

Passate le ore di riposo della pasta procediamo per confezionare le cassatelle;

Accendiamo il forno a 175° e portiamo a temperatura.

Stendiamo la pasta sul piano di lavoro ben infarinato, tagliamo con l’apposito attrezzo dei dischi di pasta del diametro di 10 cm,

-0-

adagiamo su ognuno un cucchiaio di ripieno



-0-

sigilliamo

-0-

e sistemiamo le nostre cassatelle su una teglia foderata di carta forno.

Inforniamo a 175° per 15 minuti, subito appena fuori dal forno spolveriamole con dello zucchero “zefiro”

oppure se si preferisce con una miscela di zucchero e cannella in polvere come da ricetta originale, io ho preferito farle solo con lo zucchero poichè non a tutti può piacere la cannella…

Lasciamo raffreddare le cassatelle e serviamo…

Che ne dite? Vi piacciono?

Ps: si conservano molto bene per un massimo di 4 giorni ma dubito che arrivino già al secondo…

Un abbraccio

Francesco

Saint-Honoré sabato, Mar 20 2010 

Eccomi qui!!
dopo aver fatto i bignè non potevo non cimentarmi nella più amata tra le torte di pasticceria, che in questa proposta risulta semplice e raffinata, in un gioco di colori tenui come il bianco della panna e l’ambra del caramello…rendono questa Saint-Honoré davvero UNICA!!!

E visto che oggi è il mio compleanno ne offro a Voi tutti un pezzettino….
Favorite pure…

Ingredienti:
1 dose di pasta frolla
12 bignè qui la ricetta per farli
250 gr di zucchero
200 gr di panettone in due fette
400 gr di panna fresca

Procedimento:

La prima cosa da fare è preparare i bignè come spiego nella ricetta che trovate QUI.

Prepariamo la pasta frolla; mettiamo tutti gli ingredienti nel boccale e impastiamo come spiego QUI stendiamola in un disco da 22 cm e inforniamola a 180° per 30 min.

Tagliamo le due fette di panettone e tostiamole sotto il grill una volta che son dorate mettiamone una nel boccale e frulliamola 3 sec. vel.7 mettiamo da parte.
Senza lavare il boccale puliamolo con della carta da cucina e versiamo 50 gr di zucchero polverizziamo 10 sec. vel 9 aggiungiamo la farfalla e la panna e montiamo 3 min. vel 2 e poi alziamo a vel. 3 per i restanti min. che serviranno affinchè la panna non sia montata. Mi raccomando di tenerla d’occhio e di non lasciarla incustodita altrimenti bastano pochi secondi per ottenere dell’ottimo burro.
Mixiamo 1/3 della panna con il panettone frullato e teniamo da parte.
Intanto che i bigne si sono raffreddati mettiamo in una casseruola il restante zucchero assieme a 3 cucchiai d’acqua e cuociamo fino ad ottenere un caramello ambrato.
Leviamo dal fuoco, immergiamo la parte alta dei bignè e facciamoli raffreddare capovolti su carta forno e farciamoli con la panna al panettone.
Spalmiamo un velo di panna montata sulla frolla, posiamo sopra la fetta di panettone rimasta, copriamo con dell’altra panna, disponiamo i bignè tutt’ intorno e decoriamo con la rimanente panna tutto il bordo della torta aiutandoci con un sac-a-poche.

Mettiamo la torta a riposare in frigo per 3-4 ore prima dell’utilizzo…

Bene La nostra Saint-Honoré è pronta….

Ne offro a Voi tutti un pezzetto per festeggiare con me il mio compleanno!!!

Crostata di ricotta martedì, Mar 2 2010 

Carissimi amici della Cucina degli Angeli, oggi voglio proporvi una crostata che non facevo da ben 6 anni…(cosa mi sono perso!!)..
Naturalmente nella mia cucina tutto nasce e viene cotto per un motivo e questa crostata l’ho rifatta perchè naturalmente avevo della ricotta da finire…
Credetemi vale proprio la pena farla anche solo per gustarla al mattino con un buon cappuccino…

Ingredienti: per una tortiera da 26 cm
Per la frolla
300 gr di farina 00
80 gr di zucchero semolato
1 limone biologico
150 gr di burro da frigo
1 pizzico di sale
6 gr di lievito in polvere per dolci
2 uova intere

Per il ripieno
500 gr di ricotta mista
100 gr di zucchero
la scorza di 1/2 limone
1 uovo
100 gr di gocce di cioccolato
50 gr di pinoli

Preparazione:
Nel boccale inseriamo la buccia di limone e tritiamo 5 sec. vel. 7, riuniamo con la spatola, aggiungiamo lo zucchero e un pizzico di sale e polverizziamo 10 sec. vel. 7.
Aggiungiamo adesso la farina, il lievito, il burro da frigo e le uova, impastiamo velocemente 20 sec. vel. 6.
Togliamo l’impasto dal boccale compattiamolo con le mani, infariniamo molto bene il piano di lavoro e con l’aiuto di un mattarello stendiamo la frolla, (mi raccomando tenete ben infarinata anche la frolla così evita di attaccarsi al tavolo e al mattarello).
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°.
Imburriamo e infariniamo uno stampo da crostata del diametro di 26 cm, foderiamolo con la frolla e togliamo via l’eccesso di pasta.
Senza lavare il boccale andiamo a preparare il ripieno;
mettiamo nel boccale la scorza di limone e tritiamo 10 sec. vel 10, aggiungiamo lo zucchero e polverizziamo 20 sec. vel. 10 a questo punto aggiungiamo la ricotta e l’uovo intero e amalgamiamo 20 sec. vel. 4, apriamo il boccale aggiungiamo i pinoli e le gocce di cioccolato e amalgamiamo con la spatola, versiamo sulla base della crostata la ricotta e livelliamo con il dorso di un cucchiaio.
Reimpastiamo la restante pasta e stendiamola nuovamente come prima dandogli la forma di un rettangolo, aiutandoci con una rotella dentellata ricaviamo delle strisce che andremo ad adagiare sulla crema di ricotta, una volta finita la griglia rovesciamo verso l’interno il bordo della crostata, con i rembi di una forchetta decoriamo tutto il bordo e inforniamo a 180° per 50 min.
Sforniamo e lasciamo raffreddare…

La nostra crostata è pronta per addolcire la nostra colazione oppure la nostra merenda con il suo gusto delicato e cioccolatoso…

Buona crostata a tutti e mi raccomando se la provate fatemi sapere!!!
Un abbraccio
Francesco

Crostata alla marmellata di frutta mista domenica, Feb 14 2010 

Carissimi amici oggi è , volevo fare ad ognuno di Voi i miei più sinceri AUGURI!!! Visto che i dolci fa sempre piacere riceverli, oggi appena sveglio mi son messo all’opera, avevo della marmelata da finire in frigo, così ho deciso di deliziare la mia giornata con una profumatissima crostata con la marmellata e qualche biscottino a forma di cuore naturalmente per rimanere in tema con questo meraviglioso giorno d’ AMORE!!!

Ingredienti: per una tortiera da 26 cm
300 gr di farina 00
80 gr di zucchero semolato
1 limone biologico
150 gr di burro da frigo
1 pizzico di sale
6 gr di lievito in polvere per dolci
2 uova intere
Marmellata del gusto che preferite Q.b.

Preparazione:
Nel boccale inseriamo la buccia di limone e tritiamo 5 sec. vel. 7, riuniamo con la spatola, aggiungiamo lo zucchero e un pizzico di sale e polverizziamo 10 sec. vel. 7.
Aggiungiamo adesso la farina, il lievito, il burro da frigo e le uova, impastiamo velocemente 30 sec. vel. 6.
Togliamo l’impasto dal boccale, infariniamo molto bene il piano di lavoro e con l’aiuto di un mattarello stendiamo la frolla, (mi raccomando tenete ben infarinata anche la frolla così evita di attaccarsi al tavolo e al mattarello).
Imburriamo e infariniamo uno stampo da crostata del diametro di 26 cm, foderiamolo con la frolla e togliamo via l’eccesso di pasta, versiamo sulla base della crostata la marmellata e livelliamo con il dorso di un cucchiaio.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°.
Reimpastiamo la restante pasta e stendiamola nuovamente come prima dandogli la forma di un rettangolo, aiutandoci con una rotella ricaviamo delle strisce che andremo ad adagiare sulla marmellata, una volta finita la griglia rovesciamo verso l’interno il bordo della crostata, con i rembi di una forchetta decoriamo tutto il bordo e inforniamo a 180° per 30 min.
Sforniamo e lasciamo raffreddare…
La nostra crostata è pronta per addolcire questa meravigliosa giornata dove l’amore è al centro dei nostri pensieri…

Un abbraccio
Con affetto
Francesco e i suoi Angeli

Biscotti con farina di riso venerdì, Feb 12 2010 

Ciao a tutti, non ho mai avuto un bel rapporto con la mia sparabiscotti, è nello stipetto da anni e in tutto con quella di oggi l’ho usata due volte.
Visto che ne ho sentito parlare spesso a volte bene e a volte male, ho deciso di mettermi alla prova per vedere chi l’avrebbe avuta vinta questa volta.
In rete tempo fa ho trovato questa ricetta e l’ho trascritta, aspettando pazientemente questo fatidico giorno…
Il risultato è stato molto soddisfacente sopratutto perchè son riuscito a sperimentare ben 13 trafile di biscotti, un vero record per uno come me che era al secondo tentativo!!!
Pubblico questa ricetta sul mio blog per cercare di spronare tutti quelli che hanno in casa la sparabiscotti e come me non l’hanno mai usata….
Perciò ragazzi tutti all’opera e buoni biscotti a tutti!!!

Ingredienti:

15o gr di farina 00
200 gr di farina di riso
180 gr di zucchero
140 gr di burro a temperatura ambiente
10 gr di lievito per dolci vanigliato
1 uovo intero
3 cucchiai di latte
La buccia grattugiata di un limone

Procedimento:
Accendiamo il forno a 170°
Nel boccale mettiamo il burro a pezzetti e montiamolo a crema 1 min. vel. 3, aggiungiamo lo zucchero e continuiamo a montare 1 min. vel. 3 (se necessario apriamo il boccale e con l’aiuto della spatola raccogliamo l’impasto).
Aggiungiamo l’uovo, il latte e la buccia grattugiata del limone e amalgamiamo 3 min. vel 3 spatolando i bordi.
Aggiungiamo le farine e il lievito e impastiamo velocemente 20 sec. vel 6, raccogliamo l’impasto con la spatola e impastiamo 1 min. vel. spiga più ulteriori 20 sec. vel. 6.
Otterremo un impasto morbido, prepariamo la sparabiscotti con il disco che preferiamo, inseriamo dentro con l’aiuto della spatola l’impasto, compattiamolo bene per far si che non ci siano bolle d’aria dentro chiudiamo e procediamo sparando i biscotti sulla teglia.
Piccolo segreto per ottenere un ottimo risultato è quello di sparare il biscotto, aspettare 10 sec. prima di alzare la sparabiscotti che staccherà perfettamente il biscotto se tolta in maniera obliqua.
Man mano che abbiamo le teglie pronte inforniamo a 170° ventilato per 13-15 min. dipende poi dal forno nel mio sono stati necessari quelli.
Sforniamo e lasciamo raffreddare.

Passiamo i biscotti in una biscottiera a chiusura ermetica e riponiamo in un luogo fresco e sciutto!!
Spero che questa ricetta possa tornarvi utile…

Un abbraccio a tutti!!
Con affetto
Francesco

La torta della nonna giovedì, Gen 21 2010 

a tutti!!
da parecchio tempo mi girava per casa la ricetta di questa torta, ho sempre amato gustarmela quando andavo a cena fuori…classico dolce di casa, ma fuori sono sempre meno i posti dove lo fanno in casa affidandosi spesso a quelli industriali…buoni…si ma ben lontano da quello fatto in casa con solo ed esclusivamente ingredienti freschi genuini…e privi di conservanti!!
Farla è davvero semplice e veloce…seguitemi nella ricetta e vi renderete conto Voi stessi della semplicità e genuinità di questa torta della nonna…

Ingredienti: per uno stampo da 28 cm
Per la frolla:
300 gr di farina 00
130 gr di zucchero
150 gr di burro morbido
1 uovo
1 bustina di lievito vanigliato in polvere per dolci

Per la crema:

500 gr di latte
120 gr di zucchero
50 gr di farina tipo 0 o maizena
La buccia di un limone biologico
2 uova
1 bustina di vanillina
50 gr di pinoli
Zucchero a velo Q.b. per decorare

Procedimento:
La prima cosa da fare è impastare la frolla poichè necessita di un tempo di riposo in frigo;nel boccale versiamo dentro tutti gli ingredienti per la frolla e impastiamo 20 sec. vel. 5. se necessario spatoliamo i bordi e impastiamo altri 10 sec. vel 5. Tiriamo fuori l’impasto dal boccale gli diamo la forma di una palla, lo avvolgiamo nella pellicola per alimenti e lo passiamo in frigo a riposare 30 min. circa.
Senza lavare il boccale andiamo a preparare la crema;Tritiamo nel boccale la buccia del limone 10 sec. vel. 8 raccogliamo il trito con la spatola aggiungiamo tutti gli ingredienti per la crema cioè latte, uova, zucchero e vanillina e cuociamo 7 min. 90° vel 4.
Togliamo la crema dal boccale la mettiamo in un contenitore e copriamo con della pellicola (la pellicola dev’essere a contatto con la crema questo per far si che la superficie non si secchi e crei quella fastidiosissima pellicina dura tipica della crema), lasciamo raffreddare.
Quando la crema è completamente fredda andiamo a preparare la torta;togliamo la frolla dal frigo all’incirca avremo 650 gr di frolla che divideremo come segue; 250 gr per disco sopra e la rimanente per la base.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 200°.
Tra due fogli di carta pellicola stendiamo il primo strato che ci servirà per la base (dobbiamo raggiungere un diametro di 30 circa così possiamo sigillare meglio i bordi alla fine).
Versiamo sulla base di frolla tutta la crema distribuiamo sopra circa 20 gr di pinoli e ricopriamo con il secondo disco che avremo steso con lo stesso procedimento del primo.
Ribaltiamo verso l’interno la pasta in eccesso del primo disco e sigilliamo con le dita pigiando leggermente, spennelliamo la superficie con del latte e ricopriamo con la rimanenza di pinoli.
Inforniamo la torta ed abbassiamo la temperatura a 180° per 30 min. totali.
Sforniamo la torta e lasciamo raffreddare.
Quando è completamente fredda spolveriamo con lo zucchero a velo e a quel punto….
Buona Torta a tutti!!!


Spero vi piaccia!!!??

Baci
Francesco

S. Vigilini lunedì, Dic 21 2009 

Bene bene siamo giunti al momento cruciale di tutti gli anni, con la solita domandina…cosa faccio ai miei colleghi di lavoro….beh la risposta è al quanto semplice, con un pò di buona volonta e fantasia eccomi qui a confezionare questi buonissimi e bellissimi biscottini friabili e gustosi.
Il nome di questi biscotti deriva da una località sita a Garda (VR) provincia di Verona precisamente Punta S. Vigilio.
E’ solito consumarli a fine pasto ma nulla toglie che possono accompagnare e deliziare la nostra colazione….

Ingredienti:

100 gr frumina
400 gr farina
150 gr zucchero
200gr burro a temperatura ambiente
1 bustina lievito vanigliato
1 pizzico di sale
3 uova intere
80 gr di Rum bianco miscelato con 120 gr di acqua tiepida
Scorza grattugiata di un limone
Uvetta
Procedimento:
Mettiamo a bagno l’uvetta con la miscela di rum e l’acqua, lasciamo a bagno 10 min. circa.
Inseriamo nel boccale zucchero, burro, uova e mescoliamo 2 min. vel. 5. Aggiungiamo la farina, il lievito vanigliato, un pizzico di sale la buccia grattugiata di un limone e impastiamo 1 min. vel. 6, apriamo spatoliamo bene i bordi e riimpastiamo altri 30 sec. vel 6
Togliamo l’impasto dal boccale e lo mettiamo in una ciotola alla quale andremo ad aggiungere l’uvetta ammollata e strizzata e amalgamiamo bene il tutto con la spatola.
Passiamo l’impasto ottenuto a riposare in frigo per almeno 30 min.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 165°
Passato il tempodi riposo disponiamo l’impasto aiutandoci con due cucchiaini sulla
placca del forno ricoperta di carta e cuociamo in forno a 165° per 17 minuti dipende dal vostro forno.
Questo biscotto non deve colorirsi eccessivamente perciò non abbiate paura se lo vedrete bianchetto.

PS: Se volete variare sI può sostituire l’uvetta con 150 gr di gocce di cioccolato fondente
Ed ecco i Nostri S. vigilini pronti per deliziare con la loro fragranza e bontà tutte le persone a noi care e non solo….
Alla prossima ricetta
Un abbraccio e Buon Natale
Francesco

Macine Mulino Bianco venerdì, Nov 13 2009 

Ciao a tutti, ieri sono andato da una mia amica e sul tavolo aveva un pacco di macine della Mulino Bianco, nel retro della confezione c’ èra la ricetta così me la sono trascritta ed oggi ho provato a farle.

Che dire davvero buonissime meglio delle originali

Ingredienti:

500 gr. di farina
50 gr di fecola di patate
150 gr. di zucchero
un pizzico di sale
100 gr. di margarina a temp. ambiente
100 gr. di burro morbido temp. ambiente
1 uovo
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
50 gr. di panna fresca


Procedimento:

Nel boccale mettiamo lo zucchero e il pizzico di sale,(questa è una mia idea così non si sente nell’impasto) 20 sec. vel. 10, aggiungiamo i restanti ingredienti e impastiamo 30 sec. vel 6 spatolando e poi 3 min. vel. spiga, otteniamo un impasto davvero morbido che non necessita di riposo in frigo, possiamo utilizzarlo subito.
Accendiamo il forno a 170°
Rovesciamo l’impasto ottenuto sul tavolo lo lavoriamo qualche secondo con le mani e poi prendendone piccoli pezzi, lo stendiamo ad uno spessore di un cm. circa dopo con l’aiuto dell’apposito stampino otteniamo le macine.
Man mano che son pronte le adagiamo in una teglia foderata di carta forno e una volta completata inforniamo a 170° per 15 min.
Lasciamo raffreddare i biscotti prima di riporli nella biscottiera…
Pronti per essere gustati la mattina a colazione!!!
Con questa dose ho ottenuto 58 biscotti circa 900 gr di ottimi biscotti sani e genuini senza conservanti ne coloranti!!!
Alla prossima
Francesco

Torta al limone tipo mulino bianco martedì, Ott 6 2009 

Da una ricetta di gamaluni ho provato anche io a fare questa torta a dir poco fantastica
ospiti importanti, successo sicuro!!! Con la Torta al limone (tipo Mulino Bianco) si accontentano un po’ tutti….

INGREDIENTI per LA FROLLA: per uno stampo da 26
160 gr di farina 00
50 g di zucchero
70 g di burro
un uovo
un pizzico di sale
la buccia di mezzo limone.

Preparazione:

Nel boccale, inserire lo zucchero e, con lame in movimento per 10 sec vel 8, la buccia di mezzo limone: Polverizzare. Aprire e spatolare. Polverizzare ancora 10 sec vel 8. Spatolare.
Unire l’uovo, la farina, il burro morbido e impastare: 1 min vel spiga.
Togliere e, con le mani infarinate, stendere l’impasto per 3-4 mmm in una tortiera di circa 22 cm di diametro. Mettere in frigorifero a rassodare.

INGREDIENTI PER LA CREMA:

100 g di zucchero
1 uovo
70 g di burro o margarina
il succo e la buccia grattugiata di un limone e mezzo
40 g di farina
250 g di latte
vanillina
un pizzico di sale.

Preparazione:
Senza lavare il boccale, inserire lo zucchero e, con lame in movimento 10 sec vel 8, polverizzare la restante buccia del limone. Aprire e spatolare. Polverizzare ancora 10 sec vel 8. Spatolare.
Unire gli altri ingredienti: l’uovo, il burro (o margarina), il succo del limone, la farina, il latte, vanillina e sale e cuocere: 7 min 80° vel 4. Togliere e mettere da parte a far raffreddare.
Una volta raffreddata, spalmarla sul fondo di pasta frolla (tranne un paio di cucchiai) lasciando un cm di spazio sul bordo esterno.

INGREDIENTI PER LA PASTA MARGHERITA DI COPERTURA:
100 g di margarina
100 g di zucchero
un pizzico di vanillina
un pizzico di sale
3 uova piccole
30 g di latte
un bicchierino (circa 30 g) di liquore (limoncello)
120 g di farina
20 g di fecola
una bustina intera di lievito vanigliato.

Preparazione:

Senza lavare il boccale, inserire il burro (o margarina), lo zucchero, la vanillina, il sale e con lame in movimento, a vel 3 unire dal foro del coperchio, uno alla volta, le uova, il latte e il liquore.
Aprire il coperchio, radunare con la spatola e aggiungere la farina, la fecola e per ultimo, il lievito.
Chiudere ed amalgamare: 2 min vel 3-4.
Togliere e versarla sulla crema coprendola molto bene.
Con la tasca da pasticcere e bocchetta liscia, decorare, facendo delle strisce o ghirigori o perfino “scrivendo” usando i due cucchiai di crema al limone avanzata che, a contatto con la pasta margherita che assumerà un colore bronzeo, rimarrà gialla.
Cuocere per 50 min in forno caldo a 160°-170°C. Sfornare e lasciar raffreddare

Io l’ho trovata fantastica e sopratutto buonissima
Provatela anche voi
Alla prossima ricetta!!

Rose del deserto mercoledì, Set 23 2009 

Oggi dopo aver pulito a fondo la cucina…accompagnato da buona musica, ho pensato bene in questa giornata un pò così ho preparato questi dolcetti molto buoni e particolari…

l’ ultima volta li avevo preparati senza il bimby (perchè non era ancora arrivato) questa volta ho detto li rifaccio ed eccomi qui a pasticciare nuovamente nella mia cucina

Gli ingredienti per ottenere all’incirca 30/40 rose del deserto sono i seguenti:

100 gr mandorle sgusciate e pelate
75 gr zucchero semolato
100 gr burro ammorbidito
2 uova 1 serve per la panatura 1/2 bustina lievito bertolini
150 gr farina 00
1 bustina vanillina per dolci
1 confezione cornflacks per la panatura

Procedimento

Nel boccale pulito frullate 100 grammi di mandorle sgusciate e pelate con lo zucchero 15 sec vel 7
A questo punto aggiungiamo alla farina ottenuta, 100 grammi di burro ammorbidito con un uovo intero, una bustina di vaniglia 150 grammi di farina 1/2 bustina di lievito bertolini, impastare 1 min. vel spiga dobbiamo ottenere una frolla morbida che andremo ad avvolgere nella pellicola e metteremo in frigo per 30/40 minuti perchè si rassodi.
Nel frattempo ci preparemo in un piatto fondo un’ uovo sbattuto e in un contenitore i corn flakes che ci serviranno per panare le nostre rose.
Quando l’impasto è pronto aiutandonci con uno scavino (così son tutte quasi uguali) formeremo delle palline grandi come una noce, che passeremo prima nell’uovo sbattuto e poi nei corn flakes,
man mano che li completiamo li adagiano in una teglia quando abbiamo finito li mettiamo in forno a 180° per 15-20 minuti.

Una volta freddi si spolverano con lo zucchero a velo e si servono

Vi assicuro che son buonissimi e molto particolari…
Ogni volta che li faccio finiscono subito…uno tira l’altro… accompagnati da un buon caffè…

Spero vi piacciano

Pagina successiva »