Piccoli muffin con cioccolato basilico e pepe arcobaleno domenica, Mag 23 2010 

Carissimi amici miei,

oggi per la merenda ho preparato dei piccoli muffin molto molto speciali oserei dire….Vi chiederete cosa avranno mai di speciale? Ebbene nell’impasto oltre ad esserci un buonissimo cioccolato fondente, è presente il pepe arcobaleno composto da: pepe rosa, pepe bianco, pepe verde e pepe nero, che esalta l’intensità del cioccolato e il basilico fresco che aggiunge un tocco aromatico davvero sorprendente….

Ecco a Voi la ricetta!

Ingredienti: per 14 muffin
180 gr di farina 00
3 uova
170 gr di zucchero
150 gr di burro a temperatura ambiente
100 gr di cioccolato fondente
50 gr di latte fresco
30 gr di cacao amaro in polvere
5/6 foglioline di basilico fresco
una manciata di pepe arcobaleno macinato fresco
8 gr di lievito vanigliato per dolci
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale

Procedimento:
Accendiamo il forno a 180°
Nel boccale inseriamo il cioccolato fondente spezzettato e lo tritiamo 15 sec. vel. turbo, raccogliamo il trito sul fondo del boccale, aggiungiamo il burro, lo zucchero, le uova e amalgamiamo 20 sec. vel. 5.
Aggiungiamo il latte, la farina, il cacao, il bicarbonato, il lievito, la manciata di pepe macinato fresco, il basilico e amalgamiamo 20 sec. vel. 5 spatolando se necessario.
Versiamo l’impasto ottenuto negli stampi da muffin e inforniamo per 20/25 min.effettuiamo sempre la prova stecchino prima di sfornare i nostri muffin se dovessero essere ancora umidi all’interno prolunghiamo la cottura per altri 5 min. al massimo.

Lasciamo raffreddare i muffin prima di sformarli….

Ed ecco che la nostra merenda è pronta!!

Buona degustazione a tutti…
spero Vi piacciano
Un abbraccio
Francesco
Annunci

La brioches Siciliana quella "co tuppu" mercoledì, Mag 12 2010 

Carissimi Amici della Cucina degli Angeli, dopo varie richieste di postare queste brioches, oggi mi son deciso a farle…

Sentire lo sprigionarsi del profumo che emanano in cottura mi ha riportato indietro di ben 23 anni, quando da bambino mio padre mi portava la Domenica al bar per mangiare a colazione la famosissima “brioscia ‘ca granita”.

Ogni Siciliano che si rispetti si vanta di questa meraviglia Siciliana, che di per sè non ha nulla di particolare ma rappresenta per i turisti una vera attrazione, da consumare rigorosamente al tavolino di un bar di paese…oppure in qualche lussuosissimo bar di via Etnea a Catania…

Ma veniamo alla ricetta…

Ingredienti:
500 gr di farina manitoba
75 gr di zucchero semolato
75 gr di burro fuso freddo
2 uova
25 gr di lievito di birra fresco
10 gr di sale
175 gr di latte
50 gr di aroma spumadoro (sostituibile con della buccia d’arancia e limone grattugiata)
10 gr di miele
1 bustina di zafferano

Procedimento:

Nel boccale versiamo il latte, il lievito e il miele e mescoliamo 1 min. 37° vel. 3, aggiungiamo il burro fuso, lo zucchero, lo spumadoro, la farina e le uova leggermente sbattute con la bustina di zafferano

-0-
impastiamo 15 min. vel. spiga. quando l’impasto inizia ad assumere consistenza (dopo 2 min. circa) aggiungiamo il sale e continuiamo ad impastare.
Togliamo l’impasto dal boccale, lavoriamolo qualche minuto con la spatola, adagiamolo in una ciotola di vetro e lasciamo lievitare per 2 ore circa, coperto con della pellicola.

-0-

In una ciotolina sbattiamo un tuorlo d’uovo con un pò di latte.
Passato il tempo di lievitazione sgonfiamo l’impasto con la spatola (risulterà un pò appiccicoso),

infariniamo bene il piano di lavoro e porzioniamo l’impasto in palline da 80 gr l’una,

più delle altre piccole da 15 gr. Adagiamo le palline di brioches sulla teglia foderata con carta forno,pratichiamo con il pollice una depressione al centro della pallina più grande spennelliamo con il tuorlo d’uovo mischiato al latte e adagiamo sopra il “tuppo” (la pallina più piccola) pigiamo un po’ per farla aderire bene,ri-spennelliamo e mettiamo a lievitare in forno spento con la luce accesa per altre 2 ore circa.

-0-

Quando mancano 30 min. alla fine della lievitazione tiriamo fuori dal forno le brioches

e accendiamo il forno impostando la temperatura a 200°.
Allo scadere della lievitazione, ri-spennelliamo generosamente le brioches, inforniamo e abbassiamo la temperatura a 180° cuociamo per 20 min.

Sforniamo le brioches e portiamo tiepide in tavola…
Se avete un ottima granita a fianco sarebbe il massimo altrimenti…

Buona colazione a tutti!!
Francesco

Torta soffice di banane e ricotta sabato, Mag 8 2010 

Amici miei, in questa giornata un po’ incerta ho deciso su richiesta di qualcuna di Voi, di fare questa torta sofficie un po’ insolita vista l’assoluta assenza di uova e latte…interessante e da tenere a mente per tutte quelle persone intolleranti alle uova, la presenza della banana nell’impasto rende questa torta davvero profumata ed esotica…provare per credere….
Ingredienti:
250 gr di ricotta fresca
250 gr di farina 00
200 gr di zucchero
2 banane mature
1 bustina di vaniglina
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°
Nel boccale asciutto e pulito versiamo lo zucchero e polverizziamo 40 sec. vel. 10, aggiungiamo la farina, la ricotta, la vaniglina e le banane e amalgamiamo 30 sec. vel. 5, aggiungiamo il lievito e amalgamiamo altri 20 sec. vel. 5.

Versiamo l’impasto ottenuto in uno stampo da 22 cm di diametro e inforniamo a 180° per 40 min. dopo abbassiamo a 170° e continuiamo la cottura per altri 10 min. prima di sfornare la nostra torta effettuiamo sempre la prova stecchino, se fuoriesce asciutto la torta è pronta.

Sforniamo la torta e adagiamola a raffreddare su una gratella, una volta fredda spolveriamo con dello zucchero a velo e serviamo…

Spero di cuore che possa essere utile a molte di Voi….

Buona torta soffice a tutti!!


Francesco

Margherita soffice al mascarpone martedì, Mag 4 2010 

Carissimi Amici della cucina degli Angeli
Non mi sono scordato di Voi…
Oggi per la colazione di domattina, ho deciso di preparare questo dolce soffice, in frigo avevo del mascarpone così mi son detto perchè non provare ad inserirlo nell’impasto? e così ho fatto dando vita a questa margherita soffice dal gusto intenso e profumatissimo vista anche la nota aromatica della buccia di limone…ma veniamo alla ricetta!!

Ingredienti: per una tortiera da 26 cm
300 gr di farina 00
150 gr di amido di mais
300 gr di zucchero semolato
100 gr di margarina
250 gr di mascarpone
4 uova
100 gr di latte (io ho usato quello senza lattosio)
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
la scorza grattugiata di un limone

Procedimento:
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°.
Misceliamo in una ciotola la farina e l’amido.
Sciogliamo la margarina nel microonde e lasciamola intiepidire,nel boccale inseriamo la farfalla, aggiungiamo lo zucchero e le uova e montiamo 4 min. vel. 4, (le uova diventeranno bianche e spumose), passati i 4 min. aggiungiamo nel boccale la margarina fusa, il mascarpone, il latte e la scorza grattugiata del limone e amalgamiamo 3 min. vel.4.
Impostiamo nuovamente 3 min. azioniamo il bimby a vel 3 e versiamo con lame in movimento la farina dal foro del coperchio, quando l’ abbiamo versata tutta portiamo a vel. 4 e gli ultimi 30 sec. uniamo la bustina di lievito.
Versiamo l’impasto ottenuto in una tortiera, io ne ho usata una a forma di margherita da 26 cm di diametro, sbattiamo leggermente sul tavolo per far fuoriuscire eventuali bolle d’aria e inforniamo 35 min. a 180°, visto che la cottura è indicativa e dipende dal forno, prima di sfornarla effettuate la prova stecchino se fuoriesce asciutto la torta è pronta altrimenti prolungate la cottura per altri 5 minuti.

Sforniamo e lasciamo raffreddare, una volta fredda spolveriamo a piacere con dello zucchero al velo e serviamo…

Buona colazione a tutti!!

Francesco


Torta di rose domenica, Apr 25 2010 

Ciao a tutti, per chi non lo sapesse ancora mi son messo a dieta perciò pubblicherò meno nel prossimo mese…ma ieri avevo troppa voglia di far qualcosa così visto che qualcuno mi aveva chiesto di pubblicare la torta di rose mi son deciso a farla…

ecco a voi il procedimento passo passo!!

Ingredienti: tortiera da 26
per la pasta
350 gr di farina 00
30 gr di olio EVO
3 tuorli d’uovo
1 bustina di lievito di birra secco o 25 gr di lievito di birra fresco
150 gr di latte
1 pizzico di sale
20 gr di zucchero
la scorza di un limone

per la farcitura
100 gr di burro a temperatura ambiente
100 gr di zucchero
Zucchero di canna grezzo Q.b. (questa è una mia variante)

Procedimento:
Nel boccale asciutto e pulito inseriamo lo zucchero e la scorza del limone tritiamo gradualmente 10 sec. da vel 1 a vel. 8 (questo per evitare che la scorza venga lanciata alle pareti senza essere tritata).
Aggiungiamo il latte, il lievito, i tuorli, l’olio, la farina e un pizzico di sale e impastiamo 5 min. vel. spiga.
Togliamo l’impasto dal boccale lavoriamolo sul piano di lavoro ben infarinato e stendiamolo in un lungo rettangolo, infarinando bene onde evitare che la pasta si attacchi sul piano.
Senza lavare il boccale versiamo dentro lo zucchero e il burro a pezzetti (a temperatura ambiente) e lavoriamo 1 min. vel. 3.
Togliamo la farcia dal boccale e con l’aiuto di una spatola stendiamola uniformemente sulla pasta, spolveriamo con lo zucchero di canna grezzo

e arrotoliamo su se stessa, formando un lungo cilindro.

Con un coltello affilato tagliamo la pasta a tronchetti di 4-3 cm al massimo, prendiamo ogni singolo tronchetto e chiudiamo delicatamente la parte inferiore spingendo verso l’esterno la pasta per ottenere la classica forma della rosellina.

Foderiamo uno stampo con della carta forno (io non l’ho fatto ma vi consiglio di farlo così il burro non andrà sul fondo della teglia ma verrà assorbito dalla pasta rendendola morbida e profumata), sistemiamo i tronchetti nella teglia e lasciamo lievitare da 60 a 120 min.

quando le rose son belle gonfie l’impasto è pronto, ma il tempo è indicativo poichè dipende molto dalla temperatura che abbiamo in casa, in ogni caso mettiamo a lievitare coprendo lo stampo con della pellicola alimentare.
Quando mancano 30 min. alla fine della lievitazione accendiamo il forno impostando la temperatura a 180°, scaduto il tempo di lievitazione spolveriamo le rose con dell’altro zucchero di canna (questo farà si che le rose prendano un bel colore ambrato e lo zucchero dia l’effetto brina) e inforniamo la torta di rose e cuociamo per 30 min.

Sforniamo e lasciamo raffreddare…


La torta di rose è pronta!!!


Buona degustazione a tutti!!!

Francesco

La colomba di pasqua giovedì, Apr 1 2010 

Suonano le la Pasqua è vicina…
Sempre su richiesta di qualcuna di Voi mi sono cimentato a fare la colomba…
visto che ho provato a farla anche io, ho deciso di postarla, naturalmente qualche giorno prima del fatidico giorno così se qualcuna volesse farla per se oppure regalarla è ancora in tempo!!!

Ingredienti:per uno stampo da kilo
Un limone biologico solo la scorza
100 gr di latte
25 gr di lievito di birra fresco
150 gr di zucchero
4 tuorli d’uovo
175gr di burro fuso freddo
300 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
50 gr di aroma spumadoro
10 gr di sale
25 gr di miele di acacia
1/2 stecca di vaniglia solo i semi
100 gr di canditi

Per la glassa
125 gr di albumi ( circa i 4 albumi avanzati)
70 gr di zucchero
50 gr di zucchero in granelli
mandorle con la buccia Q.b.
110 gr di mandorle pelate
30 gr di nocciole
1 gr di aroma mandorla

Procedimento:
Mettiamo nel boccale il latte e 10 gr di lievito mescoliamo 1 min. 37° vel. 2 aggiungiamo 100 gr di farina 00 e mescoliamo 20 sec. vel. 4 inseriamo il misurino e lasciamo lievitare un’ ora.
Aggiungiamo adesso 150 gr di farina 00 i rimanenti 15 gr di lievito e mescoliamo 20 sec. vel. 4. Uniamo lo zucchero semolato, la scorza del limone grattugiata la vaniglia, il miele di acacia e l’aroma spumadoro, amalgamiamo 20 sec. vel 4.
Pesiamo 300 gr di farina manitoba a parte aggiungendo il sale.
Azioniamo il bimby a vel. 5 per 30 sec. e con le lame in movimento versiamo dentro a cucchiaiate la farina,aggiungiamo i tuorli e il burro fuso freddo e impastiamo 30 sec. vel. 5 e 5 min. vel. spiga.
Togliamo l’impasto dal boccale e versiamolo sul tavolo ben infarinato, lavoriamo aiutandoci con la spatola, aggiungiamo i canditi impastiamolo con le mani rinforzando l’impasto e lasciamolo lievitare sul tavolo coperto con un canovaccio per 1 oretta.
Dividiamo l’impasto in due parti uguali dello stesso peso e formiamo due cilindri uno per le ali di 56 cm, e uno per il corpo da 32 cm, adagiamo l’impasto nello stampo

-0-

e passiamo in forno spento con la luce accesa a lievitare fino a che l’impasto non raggiunga quasi il bordo dev’essere a 1 cm dal bordo.
Vista il grosso quantitativo di grassi e i canditi l’impasto impiegherà un pò a lievitare, la mia colomba ha impiegato 12 ore.
Appena messa a lievitare la colomba laviamo il boccale e prepariamo la glassa che deve maturare il frigo per essere perfetta.
Procediamo come segue:
Versiamo nel boccale le mandorle, le nocciole e lo zucchero e polverizziamo 15 sec. vel. turbo aggiungiamo gli albumi e 1 gr di aroma mandorla inseriamo la farfalla e montiamo la glassa 3 min. 37° vel.3 togliamo dal boccale, mettiamo la glassa in una ciotola, copriamo con la pellicola e passiamo a riposare in frigo fino al momento di versarla sulla colomba.
Scaduto il tempo di lievitazione l’ impasto avrà raggiunto i bordi dello stampo. tiriamolo fuori dal forno adagiamolo sul tavolo e accendiamo il forno a 190°
Versiamo la glassa sull’impasto molto delicatamente se necessario aiutiamoci con un pennello in silicone per spanderla bene, aggiungiamo la granella di zucchero e le mandorle intere con la buccia

quando il forno è caldo inforniamo a 190° per 10 min. poi abbassiamo il forno a 180° per altri 10 min. poi abbassiamo a 170 e completiamo la cottura per altri 30 min.
Sforniamo la colomba e lasciamola raffreddare…

Bene la Colomba di pasqua è pronta!!!

Spero la proviate anche Voi e mi raccomando fatemi sapere!!

Francesco

Tortine di carote e cioccolato martedì, Mar 23 2010 

Miei cari amici,
questa mattina prima di andare al lavoro ho aperto lo stipetto dove solitamente tengo tutto il necessario per la colazione e aimè mi sono accorto che avevo finito tutto, non mi sono assolutamente scoraggiato ho aperto il frigo e avevo delle carote ecco l’idea…cosa c’è di più semplice delle tortine di carote? e se poi le rendessimo speciali con qualche granello di cioccolato e un pizzico di zenzero?
Seguitemi nella ricetta e lo scopriremo assieme!!!

Ingredienti: per 14 tortine
30 gr di cioccolato fondente
140 gr di carote
1 limone biologico solo il succo
150 gr di farina 00
50 gr di farina di riso
150 gr di zucchero di canna
1 pizzico di sale
la punta di un cucchiaino di zenzero
20 gr di latte intero
2 uova
60 gr di olio di girasole
30 gr di burro fuso
8 gr di lievito vanigliato

Procedimento:
Accendiamo il forno a 180°
Nel boccale asciutto inseriamo il cioccolato a pezzetti e tritiamo 5 sec. vel 7.Mettiamo da parte
Peliamo le carote e senza lavare il boccale inseriamole dentro tagliate a pezzetti e tritiamo 5 sec. vel7. mettiamo anche queste da parte e irroriamole con il succo del limone.
Nuovamente senza lavare il boccale versiamo le farine, lo zucchero, il sale e il pizzico di zenzero e misceliamo 10 sec. vel.3.
Aggiungiamo il latte, le uova, l’olio e il burro precedentemente fuso a parte (io lo fuso nel microonde), e amalgamiamo 30 sec. vel. 4, uniamo il lievito e amalgamiamo 10 sec. vel. 3.
Aggiungiamo adesso il cioccolato e mescoliamo 20 sec. vel. 3 antiorario, uniamo le carote e amalgamiamo per altri 10 sec. vel.3 antiorario.
Versiamo l’impasto negli stampi da tortina o da muffin e passiamo in forno a cuocere 25 min. a 180°.

Sforniamo le nostre tortine e gustiamole tiepide come ho fatto io oppure fredde cosparse di zucchero a velo…
Naturalmente se volete rendere il tutto speciale fatevi aiutare dal bimby per preparare un ottimo cappuccino e…

…Buona colazione a tutti!!!

Francesco

Torta di pane e mele martedì, Mar 16 2010 


Bene bene…quanti di Voi si trovano spesso con un pezzettino di pane raffermo che gira per la cucina senza una meta vera e propria?

Anche nella mia cucina ieri vagava questo pezzetto di pane di circa 100 gr così ho deciso di impegnarlo per fare un dolce, qualche mela un pò di uvetta e il dolce è fatto…

Lo condivido con Voi perchè credo vivamente che in cucina non dev’essere buttato via nulla nemmeno un piccolo pezzetto di pane…

Non credete anche Voi?

Ingredienti:

100 gr di pane raffermo

250 gr di latte

150 gr di mele

La buccia di un limone

20 gr di brandy o cognac

50 gr di uvetta sultanina

25 gr di cacao amaro in polvere

50 gr di zucchero semolato

2 uova

8 gr di lievito per dolci vanigliato

20 gr di pinoli

Procedimento:

Mettiamo in una ciotola il pane raffermo tagliato a cubetti e copriamo con il latte, lasciamo in ammollo per 30 min. finchè il pane non abbia assorbito tutto il liquido.

In un bicchiere mettiamo a bagno l’uvetta con il brandy.

Accendiamo il forno a 180°

Passati i 30 min. versiamo nel boccale del bimby il pane inzuppato senza strizarlo e frulliamo 20 sec. vel.5, aggiungiamo il cacao, lo zucchero, le uova e frulliamo 30 sec. vel.6 aggiungiamo in fine il lievito e amalgamiamo 20 sec. vel. 4.

Scoliamo e strizziamo l’uvetta e aggiungiamola nel boccale insieme ai pinoli, sbucciamo le mele e tagliamole a cubetti direttamente nel boccale, e amalgamiamo con la spatola il composto.

Imburriamo e infariniamo uno stampo di 22 cm. di diametro, versiamo dentro il composto e passiamo in forno caldo a 180° per 30 min. poi alziamo la temperatura a 200° e completiamo la cottura per altri 10 min.

Sforniamo il dolce e lasciamolo raffreddare…

Una volta freddo sformiamolo in un piatto da portata, spolveriamolo con dello zucchero a velo e serviamo…

Il dolce di pane è pronto!!!

Che ne dite? vi piace?

Provatelo anche Voi…



Muffin alle mele domenica, Mar 14 2010 

Carissimi amici miei, oggi praticamente mi son segragato in cucina ed ho fatto anche questi dolcetti per la colazione di domattina, l’impasto che ho usato è quello che uso per fare la torta di mele soffici, solo che questa volta invece di mettere l’impasto nello stampo a cerniera e decorare poi con le mele a fettine, ho voluto tagliarle a cubetti e mantecarle all’impasto cuocendola negli stampi da muffin…
Il risultato? giudicatelo Voi io posso solo dirvi che sono al quanto deliziosi e soffici!!

Ingredienti: per 12 muffin
2 mele
300 gr di farina 00
100 gr di zucchero
75 gr di burro morbido
1 uovo
1 bustina di lievito vanigliato
la buccia grattugiata di un limone biologico
200 gr di latte

Procedimento:
Inseriamo nel boccale lo zucchero e il burro e lavoriamolo a crema 2 min. vel 3, separiamo l’ albume dal tuorlo, aggiungiamo quest’ultimo al composto di burro e amalgamiamo 1 min. vel.3.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 200° la abbasseremo a 180° una volta infornati i muffin.
Aggiungiamo adesso la farina, il latte, la buccia del limone grattugiata e impastiamo 1 min. vel 6, apriamo il boccale spatoliamo e impastiamo nuovamente 1 min. a vel. 7 inserendo il lievito dal foro del coperchio con le lame in movimento.
Nel frattempo che aspettiamo montiamo a parte l’albume con il minipimer, togliamo il boccale e aggiungiamo l’albume montato aiutandoci con la spatola e incorporandolo dal basso verso l’alto.
Tagliamo le mele a pezzetti e aggiungiamole al composto nel boccale mantecando delicatamente sempre con la spatola.
Foderiamo gli stampini da muffin con dei pirottini di carta e versiamo all’interno di ognuno un cucchiaio abbondante di composto.
Inforniamo i nostri muffin abbassiamo la temperatura del forno a 180° e cuociamo per 35 – 40 min. prima di sfornarli facciamo la prova stecchino se viene fuori asciutto i muffin son pronti.
Sforniamo e lasciamo raffreddare.
Una volta freddi spolveriamoli con dello zucchero al velo e serviamo…

Buon dolcetto a tutti!!
Francesco

Torta di kiwi venerdì, Feb 5 2010 

L’inverno si sà, è triste per via dell’assenza di sole e colori che rallegrano le nostre giornate…
…ma quando si ha un pò di fantasia e un alleato in cucina come il bimby tutto può essere trasformato e risultare superbo…
Da una quantità industriale di kiwi che la mia amica Michelle mi ha regalato, una parte l’ho usata per fare la marmellata mentre con i rimanenti tenuti da parte ho dato vita a questo dolce molto buono e di sicura riuscita, capace di accontentare un pò tutti…

Ingredienti:

  • 7 kiwi

per il pan di spagna

  • 2 uova
  • 100 gr. di zucchero
  • 75 gr. di farina 00
  • 25 gr. di maizena
  • essenza di limone
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 bustina di lievito x dolci
  • 2 cucchiai di acqua bollente

Per la crema pasticcera

  • 250 gr di latte intero
  • 50 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 cucchiaino di aroma fiori d’arancio
  • 20 gr di farina 00
  • 1 uovo

Per bagnare il pan di spagna

  • 50 gr di liquore mandarinetto
  • 50 gr di acqua

Per gelatinare

  • 1 bustina di tortagel
  • 250 gr di acqua
  • 1 cucchiaio raso di zucchero

Procedimento:
La prima cosa da fare e accendere il forno e impostare la temperatura a 180° (una volta infornato il pan di spagna la abbasseremo a 160).
Mettiamo nel boccale tutti gli ingredientiper fare il pan di spagna e amalgamiamo 1 min. a vel. 7, nel frattempo imburriamo e infariniamo bene una teglia da 24 (io ho usato quella da crostata).
Versiamo dentro l’impasto del pan di spagna e inforniamo 30 min. abbassando la temperatura a 160°.
Lasciamo raffreddare e sformiamo…
Senza lavare il boccale, inseriamo tutti gli ingredienti per la crema e cuociamo 8 minuti 80° vel 4, togliamola dal boccale e mettiamola a raffreddare in una ciotola coperta con della pellicola.
Una volta che la crema è fredda e anche il pan di spagna procediamo con la composizione della torta.
Prepariamo la bagna con 50 gr di mandarinetto e 50 gr di acqua, sbagnamo la base di spagna, dopo versiamo sopra la crema pasticcera livellandola con la spatola del bimby inumidita d’acqua e procediamo con l’allestimento di frutta. Sbucciamo i kiwi e tagliamoli a fettine; distribuiamoli a cerchio partendo dall’esterno cambiando il giro una volta in senso orario e una in senso antiorario, completiamo con una ciliegina candita posta al centro della torta.
Quando abbiamo allestito la torta prepariamo la gelatina seguendo le istruzioni presenti sul retro della confezione del Tortagel e gelatiniamo la torta.
Passiamo in frigo per un paio d’ore per far si che si compatti…
La torta è pronta!!!

Non ci resta che assaggiarla…
Alla prossima ricetta
Francesco

Pagina successiva »