Polpettine con zucchine all’acciuga e pomodorini lunedì, Apr 26 2010 

carissimi amici, la dieta continua ma Livio deve pur mangiare, così visto che l’addetto al pranzo/cena sono io, ecco che oggi gli ho preparato queste polpette intriganti e sfiziose, come ha detto lui stesso “una polpetta tira l’altra”…

Ingredienti:
500 gr di tritato misto
200 gr di zucchine
5 acciughe sott’olio
1 uovo
20 gr di pangrattato
20 gr di pecorino
1 mazzetto di timo
uan manciata di aghi di rosmarino
50 gr di pomodori secchi sott’olio
1/2 spicchio d’aglio
1/2 bicchiere di vino bianco
20 gr di burro
Farina 00 Q.b. per infarinare
Olio Evo q.b.
Sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Nel boccale inseriamo l’aglio, il rosmarino e i pomodorini secchi sgocciolati e asciugati dall’olio di conservazione, tritiamo 3 sec. vel 7, togliamo il trito dal boccale e versiamolo in una larga padella.
Senza lavare il boccale mettiamo dentro il pecorino e le foglioline di timo e grattuggiamo 15 sec. vel. 10, aggiungiamo la carne, le zucchine a pezzi, l’uovo, le acciughe scolate dall’olio di conservazione e il pangrattato, saliamo e pepiamo e amalgamiamo 20 sec. vel. 5.
Dall’impasto ottenuto formiamo delle polpettine oblunghe cioè non con la solita forma schiacciata ma leggermente allungata, e passiamole nella farina.
Aggiungiamo nella padella con il trito di pomodorini un filo d’olio e il burro facciamo fondere e appena inizia a sfrigolare rosoliamoci le polpette, quando sono dorate da un lato giriamole dall’altro e appena prendono colore sfumiamo con il vino bianco , copriamo e lasciamo cuocere altri 5 min.

Il piatto è pronto per essere portato in tavola ancora fumante…

Buon appetito a tutti!!
Un abbraccio
Francesco

PS: Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Nanny

Annunci

Fegato alla Veneziana domenica, Apr 11 2010 

carissimi amici miei…

Sicuramente Vi starete chiedendo magari ridendo anche….ma come fà un siciliano a fare piatti veneti?
Semplice, dopo anni vissuti tra Verona e Venezia ho imparato qualcosa anche io, ed ecco che oggi timidamente Vi posto la ricetta…

Questa volta non ho usato il bimby ma un’ ottima padella, l’ideale per un risultato eccellente!!!

Ingredienti: per 4 persone
500 gr di fegato di vitello tagliato a striscioline
2 cipolle rosse tipo tropea
80 gr di olio EVO
30 gr di aceto di vino bianco
20 gr di burro
4 foglioline di salvia
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Puliamo e affettiamo molto sottile le cipolle, in una capiente padella versiamo l’olio, aggiungiamo il burro, la salvia e le cipolle e facciamo appassire 5 min. a fiamma vivace e altri 5 min. a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto.
Passato questo tempo aggiungiamo il fegato irroriamo con l’ aceto saliamo pepiamo e cuociamo a fiamma alta per 5 min.
Togliamo la padella dal fuoco, adagiamo il fegato nei piatti individuali irroriamo con il fondo di cottura decoriamo e serviamo caldissimo in tavola….

Il piatto è pronto!

Buon appetito a tutti

Francesco

Medaglioni in crosta di sesamo e formaggio lunedì, Apr 5 2010 

Per il secondo ho scelto di fare una ricetta facile e gustosa al tempo stesso.

Stanco della solita panatura fatta solo di pangrattato e aromi, ho voluto impreziosirla e renderla più sfiziosa con un mix di formaggi dal profumo intenso e semi di sesamo.

Ingredienti: per 5 persone
800 gr di lonza di maiale
2 albumi
50 gr di sesamo
50 gr di farina
50 gr di grana padano
50 gr di pecorino sardo
50 gr di sbrinz
sale e pepe Q.b.

Per accompagnare:
100 gr di insalata mista
10 pomodorini

Procedimento:
Nel boccale mettiamo i formaggi a pezzetti e grattugiamo 15 sec. vel 10. Versiamo i formaggi in una ciotola, aggiungiamo la farina i semi di sesamo, un pizzico di sale, pepe e mescoliamo.
In un piatto fondo sbattiamo gli albumi con una forchetta fino a renderli schiumosi.
Accendiamo il forno a 200°
Tagliamo la carne a fette di un dito circa e tagliamole a metà, passiamoli negli albumi e poi nel mix di formaggi, schiacciando con le mani in modo da ottenere una copertura abbondante e omogenea.
Sistemiamo i medaglioni sulla placca da forno irroriamoli con un filo d’olio e passiamoli in forno caldo a 200° per 20 min.
Eventualmente, se dovessero colorire troppoin fretta, proteggetele con un foglio di alluminio, per i miei non è stato necessario.

Serviamo i nostri medaglioni accompagnati con qualche fogliolina di insalata mista e qualche pomodorino tagliato a metà…

Il nostro secondo è pronto!!

Buon proseguimento…

Francesco

Peperoni ripieni di carne martedì, Feb 16 2010 

Ciao A tutti!!
A pranzo oggi avevo del tritato da finire, una salsiccia e qualche peperone, così mi son messo a fare i peperoni ripieni, le altre volte ho sempre riempito i peperoni con il tritato da crudo, oggi ho voluto insaporirlo prima di farcirli, devo dire che il risultato è stato migliore ma lascio a Voi l’ultima parola…

Ingredienti:per 4 persone
1 peperone verde
1 peperone rosso
400 gr di macinato misto
100 gr di salsiccia
70 gr di olive verdi denocciolate
20 gr di olio EVO
1/2 cipolla
Latte Q.b per bagnare
70 gr di pane raffermo
2 uova intere
maggiorana a piacere
20 gr di burro
Sale e pepe Q.b.

per completare il piatto:
300 gr di polpa di pomodoro a pezzetti
1 spicchio d’aglio intero
20 gr di olio EVO

Procedimento:

Mettiamo a bagno nel latte il pane raffermo per 10-15 min.
Inseriamo nel boccale la cipolla e tritiamo 2 sec. vel 7, aggiungiamo il burro e soffriggiamo 4 min. 100° vel. 1 antiorario, aggiungiamo la carne e la salsiccia sminuzzata, saliamo pepiamo e cuociamo 8 min. 100° vel. 1 antiorario e 7 min. temp.varoma vel. soft antiorario.
Mentre aspettiamo che la carne si cuocia, laviamo i peperoni asciughiamoli e tagliamoli a metà lasciando attaccato il picciolo, priviamoli dei semini e dei filamenti interni e tagliamo le olive a rondelle.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°.
Quando il ragù è pronto, incorporiamo la mollica di pane ammorbidita e ben strizzata, la maggiorana, le uova aggiustiamo di sale e pepe e amalgamiamo il tutto 1 min. a vel. 3 antiorario, togliamo il boccale dalla base aggiungiamo le olive a amalgamiamo con l’aiuto della spatola.
Farciamo i peperoni con il composto di carne e sistemiamoli nella pirofila.
Io li ho fatti senza il pomodoro perchè avevo poco tempo ma Voi se volete rendere la preparazione più particolare potete adagiare i peperoni su una base di pomodoro, in quel caso procedete come segue: lavate il boccale asciugatelo e inserite l’olio e lo spicchietto d’aglio soffriggete 3 min. 100° vel 1 togliete l’aglio aggiungete la polpa di pomodoro e cuocete 10 min. 100° vel soft.
Quando la polpa è pronta versatene metà nella pirofila, sistemate sopra i peperoni farciti, irrorateli con l’olio e cuocete in forno caldo a 180° per 40 min.
Sfornateli passateli in un piatto da portata e servite con la salsa di pomodoro rimasta, a parte…

Spero Vi piacciano tra le altre cose devo proprio dire che non sono risultati assolutamente pesanti!!
Non Vi resta che provarli!!

Buon appetito a tutti!!
Francesco

Coniglio alla campagnola con la polenta. mercoledì, Feb 10 2010 

Ciao a tutti…
Oggi a pranzo avevo voglia di fare un bel coniglio preso ieri dal mio macellaio di fiducia, pochi ingredienti carne bianca, delicata e succulenta per dar vita a questo piatto che ricorda quelli preparati dalle nostre nonne quando la Domenica mattina in cucina, si dedicavano al pranzo, usando spesso la salsa d’accompagnamento per condire delle deliziose tagliatelle rigorosamente fatte in casa…
Ingredienti:
1 coniglio a pezzi
2 carotine
2 coste di sedano
1/2 cipolla bianca
2 cucchiai di capperi in salamoia (ben lavati e strizzati)
60 gr di olive verdi denocciolate
80 gr di olive nere denocciolate
2 rametti di rosmarino
200 gr di vino bianco secco
100 gr di olio EVO
sale e pepe Q.b.

Per la polenta
1 litro d’acqua
250 gr di farina gialla
1 pizzico di sale

Procedimento:
Mettiamo il coniglio a bagno in una larga ciotola con acqua, sale grosso e aceto e lasciamolo in immersione per 10 min. laviamolo bene e asciughiamolo con della carta assorbente.
Accendiamo il forno a 180°
Laviamo e mondiamo la carota, la cipolla e il sedano, mettiamo il tutto nel boccale del bimby e tritiamo 2-3 sec. vel.7, raccogliamo il trito e versiamolo in una capiente teglia d’alluminio, aggiungiamo 50 gr di olio e soffriggiamo sul fuoco 5 min. a fiamma vivace. Aggiungiamo al soffritto i rametti di rosmarino interi, le olive, i capperi, il coniglio e rosoliamo a fiamma alta 10- 15 min. finche la carne non acquista un bel colore dorato, sfumiamo con il vino bianco saliamo pepiamo e lasciamo insaporire 3 min. togliamo dal fuoco e passiamo in forno a 180° per 45 min. irrorando di tanto in tanto il coniglio con il suo sughetto di cottura (per far si che la carne rimanga morbida e non si secchi con il calore del forno).
Nel frattempo potete preparare come ho fatto io della polenta da accompagnare con il coniglio,in questo caso mettete l’acqua nel boccale del bimby portate a bollore 8 min. 100° vel 2 versate a pioggia dal foro del coperchio la farina e cuocete 5 min. 100° vel 2, versatela in un contenitore e lasciatela rapprendere intanto che il coniglio cuoce, dopo sformatela tagliatela a fette e passatela 10 min. sotto al grill o se preferite alla piastra.
Passati i 45 min. togliamo la teglia dal forno, raccogliamo con un cucchiaio tutto il condimento di verdure e olive meno i rametti di rosmarino e versiamo nel boccale, aggiungiamo 50 gr di olio evo, chiudiamo e omogenizziamo 30 sec. vel 10.
Nappiamo il coniglio con la salsa ottenuta e ripassiamo in forno per 10 min. sempre a 180°

Sforniamo adagiamo in un piatto da portata disponiamo in parte le fette di polenta
e portiamo in tavola ancora caldo fumante e sopratutto BUONO!!

Il piatto è pronto!!
Buon appetito a tutti
Francesco

Indivia al gratin giovedì, Feb 4 2010 

Eccomi qui!!
oggi Vi voglio postare un secondo di verdure molto molto sfizioso, la mia amica Graziella mi ha gentilmente omaggiato di un bel pezzo di provolone affumicato che ben si sposava con quello che avevo in mente di fare in questi giorni e cioè rendere speciale con il suo gusto affumicato e la sua crosticina croccante l’indivia verdura a volte poco nota e poco usata…il tutto ingentilito da una julienne di speck…
Sicuramente questa sfiziosità invernale è un modo per utilizzare quest’insalata durante la stagione fredda!

Ingredienti:

3 cespi di insalata indivia (circa 500 gr)
100 gr di provolone affumicato
50 gr di speck a fette
30 gr di burro
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Inseriamo nel boccale 1 litro d’acqua e portiamo a bollore 7 min. 100° vel. 1.
Mentre aspettiamo, laviamo i cespi d’indivia e li adagiamo interi nella campana del varoma, quando l’acqua bolle posizioniamo il varoma sul boccale e cuociamo 20 min. temp. varoma vel. 2.
Nell’attesa tagliamo il provolone a fettine e lo speck a listarelle.
Accendiamo il forno e portiamolo a 180°.
Imburriamo una pirofila con una parte del burro, quando l’indivia e cotta togliamola dal varoma dividiamola a metà e allineamola nella pirofila saliamo e pepiamo leggermente.
Aggiungiamo le fette di provolone, distribuiamo sopra il restante burro a pezzetti, cospargiamo con le listarelle di speck, pepiamo e inforniamo 15 min. a 180°
Il piatto è pronto!!

Servitelo direttamente in tavola con la pirofila finchè il formaggio è ancora filante!!!
Buon appetito a tutti!!
Francesco

Pollo al curry sabato, Gen 23 2010 

Carissimi amici,oggi ero in vena di preparare del pollo, ma non un semplice petto alla griglia bensì dei bocconcini al curry che vado a proporvi.
Come tutti sanno le spezie, caratterizzate da aromi e sapori generalmente intensi, permettono di determinare il gusto finale del piatto preparato. Basti pensare come in questo caso possa influire sul sapore di un semplice petto di pollo rendendolo praticamente un secondo Sublime…

Ingredienti: per 4 persone
500 gr di petto di pollo intero
1 cipolla grande e una piccola
50 gr di uvetta sultanina
75 gr di panna fresca
2 cucchiaio di curry
1 cucchiaio di maizena
1 limone
1 cucchiaio di olio EVO
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Tagliamo il petto di pollo a bocconcini più o meno regolari, saliamo leggermente e teniamo da parte.
In una ciotola sciogliamo un cucchiaio di curry nel succo di limone ed emulsioniamo il tutto aggiungendo l’olio, amalgamiamo il pollo a questo condimento e lasciamolo marinare per 30 min. circa.
Nel frattempo puliamo le cipolle e tagliamole a fettine sottilissime.
Quando mancano 10 min. allo scadere del tempo della marinatura del pollo versiamo 600 gr di acqua nel boccale del bimby e portiamo a bollore 10 min. 100° vel. 1.
Nella campana del varoma distribuiamo metà delle cipolle affettate, disponiamo sopra il pollo con tutta la marinata, distribuiamo sopra le restanti cipolle con l’uvetta, mettiamo il coperchio e lo posizioniamo sul boccale a cuocere 30 min. temp. varoma vel. 1.
Quando il pollo è pronto andiamo a preparare la salsa;togliamo il varoma lasciandolo coperto, svuotiamo il boccale dall’acqua tenendone 1 misurino da parte, rimettiamo nel boccale il misurino di liquido, la panna, la maizena, il curry rimasto aggiustiamo di sale e pepe e cuociamo 4 min. 80° vel. 4.
Mischiamo il pollo nel varoma con le cipolle e l’uvetta, trasferiamo il tutto su un piatto da portata, irroriamo con la salsa al curry e portiamo in tavola…
Il piatto è pronto…
Spero vi piaccia…
..e mi raccomando attendo giudizi consigli e suggerimenti…
Ps: non abbiate paura di provarlo per via dell’abbondanza di cipolla, non la sentirete neanche, cotta al vapore è praticamente innoqua!!!
Un abbraccio a tutti!!
Francesco

Arrosto di faraona al profumo di agrumi con cuoricini di patate venerdì, Gen 1 2010 

Eccoci con il piatto forte che ho preparato per il cenone di S. Silvestro.
Gli agrumi nel sughetto di questa faraona arrotolata ci regalano con il loro mix di polpa e di sughetto un incontro da vero gourmand.

Ingredienti:
1 faraona disossata e arrotolata (reperibile in macelleria)
1 limone
1 arancia
1 pompelmo
olio EVO q.b.
Sale e pepe Q.b.

Procedimento:

Ungiamo una pirofila da forno con l’olio e Vi adagiamo la faraona al centro.
Accendiamo il forno a 180°.
Tagliamo mezzo pompelmo e metà arancia a spicchi e li mettiamo nella pirofila con la carne; spremiamo il limone e l’arancia rimasta e bagnamo la faraona, saliamo e pepiamo.
Passiamo la faraona in forno a 180° per 50 min., irrorandola di tanto in tanto con il suo fondo di cottura.
Tiriamo fuori la Faraona dal forno, tagliamo a fette e serviamo accompagnata con i cuoricini di patate….

Buon anno a tutti!!
Francesco

Cotechino in galera con il purè domenica, Dic 20 2009 

A tutti!!
oggi voglio proporVi un secondo piatto molto originale e sfizioso.
Considerato l’ antesignano di ogni tipo di insaccato, il cotechino è un insaccato (appunto) di budello di maiale a base di carne magra di suino, lardo, cotenna, spezie ed erbe aromatiche, oggi per variare invece del solito cotechino ho pensato bene di rivisitarlo e prepararlo come lo vedrete nella ricetta, per far si che anche chi non lo ami moltissimo possa gustarselo in questi giorni di festa…
Premetto che lo posto come ricetta bimby per via del purè ma il cotechino è cotto in maniera tradizionale…
Ingredienti:
1 cotechino da 500 gr
3 fettine di vitello
100 gr di crudo
500 gr di lambrusco
40 gr di olio EVO
250 gr di brodo di carne
1 cipolla piccolina
sale Q.b.

Per il purè
500 gr di patate
30 gr di burro
50 gr di latte
noce moscata Q.b.
Sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Apriamo il cotechino precotto passiamolo sotto l’ acqua corrente e togliamo il budello, asciughiamolo e teniamolo da parte.
Battiamo leggermente la carne con il batticarne e saliamo, accostiamo le fettine una vicino all’ altra, copriamo con le fettine di prosciutto.
Poggiamo il cotechino al centro delle fette di carne, arrotoliamo la fetta per racchiudere il cotechino. Adesso io avevo della rete per arrosti in casa, nel caso Voi non l’ abbiate legate il cotechino con dello spago da cucina.
Tritiamo la cipolla finemente e facciamola appassire nell’ olio 5 min. rimestando.
Uniamo il cotechino in galera e rosoliamo 5 min a fiamma vivace (per fare questa operazione io ho tolto la cipolla dal tegame onde evitare che si colorisse troppo, sigilliamo la carne da tutti i lati, aggiungiamo la cipolla tenuta da parte, bagnamo con il brodo e il lambrusco e cuociamo 60 min. a fuoco medio.
Quando mancano 20 min. alla fine ci accingiamo a preparare il purè: nel boccale mettiamo acqua sufficiente a coprire le lame saliamo e portiamo a bollore 7 min. 100° vel 3.
sbucciamo le patate le tagliamo a tocchetti e le mettiamo nel cestello, quando l’ acqua bolle posizioniamo dentro il cestello e cuociamo 25 min. temp. varoma vel. 3, una volta cotte svuotiamo il boccale dall acqua, inseriamo la farfalla, le patate una grattatina di noce moscata e 50 gr di latte 30 sec. vel 4 apriamo il boccale spatoliamo e rimantechiamo altri 30 sec. vel. 4.
Il purè è pronto!!!
Adesso andiamo a completare il piatto: adagiamo il cotechino su un tagliere, lo priviamo della rete e lo tagliamo a fette, adagiamo il cotechino e il purè su un piatto da portata e serviamo…
Spero che questa ricetta sia di vostro gradimento….
Buon appetito a tutti!!!
Alla prossima ricetta

Francesco

Rotolo di coniglio con salsa al basilico venerdì, Nov 13 2009 

Ciao a tutti, come molti di Voi sapranno sono ancora senza pc oggi sono andato dalla vicina supplicandola di darmi il computer…non riesco più a stare senza di VOI!!!
Bene!! qualche giorno fà ho fatto questo rotolo di coniglio…davvero buonissimo!!!
Provare per credere….
Ingredienti:
1 coniglio disossato
100 gr di scalogno
100 gr di basilico fresco in foglie
100 gr di vino bianco secco
1 litro di brodo con dado bimby
40 gr di olio EVO
30 gr di burro
20 gr di farina
1 spicchietto d’aglio privato dell’anima
3 patate medie
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Dal macellaio ci facciamo disossare un coniglio.
Saliamo e pepiamo il nostro coniglio, lo foderiamo letteralmente con 80 gr di foglie di basilico, arrotoliamo su sè stesso molto stretto, lo leghiamo con del comune spago da cucina, ungiamo leggermente la superficie e lo adagiamo nella campana del varoma.
Peliamo e affettiamo le patate a rondelle spesse, le saliamo leggermente e le disponiamo nel vassoio.
Nel boccale mettiamo l’aglio e lo scalogno e tritiamo 3 sec. vel 7, aggiungiamo l’olio e il sale e insaporiamo 4 min. 100° vel 1, aggiungiamo il vino e il brodo, posizioniamo il varoma completo con le patate e cuociamo 40 min. temp. varoma vel. 1.
Teniamo d’occhio le patate per non farle scuocere, io dopo 30 min. le ho tolte.
Accendiamo il forno a 200°
Terminata la cottura togliamo il coniglio dal varoma e lo sistemiamo in una pirofila leggermente unta d’olio con le patate e cuociamo 15 min. a 200°
A questo punto prepariamo la salsa: nel boccale lasciamo solo 150 gr di brodo (io quello avanzato l’ho usato per bagnare un risotto il giorno dopo), aggiungiamo il burro la farina e cuociamo 4 min. 100° vel 3 aggiungiamo il restante basilico tenuto da parte (20 gr.) e frulliamo 10 sec. vel. 6.
Quando il coniglio è pronto lo tiriamo fuori dal forno e lo tagliamo a fette.
Nel piatto mettiamo un cucchiaio di salsa adagiamo sopra le fette di coniglio irroriamo con un cucchiaio di salsa e serviamo accompagnato con le patate, spolveriamo con una manciata di pepe e portiamo in tavola…
Il piatto è pronto!!!
Buon appetito a tutti
Francesco

Pagina successiva »